Blog

Dolomite

  |   Chimica, Chimica Generale

La dolomite è un minerale costituito da un carbonato doppio di calcio e magnesio e ha formula CaMg(CO3)2.

È il componente principale della roccia sedimentaria nota come dolomia e della roccia metamorfica nota come marmo dolomitico

La maggior parte delle rocce ricche di dolomite sono state originariamente depositate come fanghi di carbonato di calcio. Essi sono stati alterati successivamente dall’acqua interstiziale ricca di magnesio per formare dolomite.

La dolomite è anche un minerale comune nelle vene idrotermali. Lì è spesso associata a barite, fluorite, pirite, calcopirite, galena o sfalerite dove si presenta spesso come cristalli romboedrici che a volte hanno facce curve.

Prende il nome dal paese natale Dolomieu del mineralogista e geologo francese Déodat Dieudonné Guy Silvain Tancrède Gratet. Egli  ne scoprì un esemplare in Egitto nel 1798 durante la sua partecipazione alla spedizione di Napoleone Bonaparte

Diffusione

È molto diffusa in particolare in Spagna, Italia. Svizzera, Romania e Austria. Si trova nell’America del nord negli Stati Uniti e in particolare in Missouri, Kansas e Oklahoma e Canada. In America del sud  si trova in Messico e Brasile. È presente in Africa nel Congo, Marocco e Namibia ma anche nel continente asiatico in Cina

Proprietà

Si presenta incolore, bianca, grigio, pesca, rosa, giallo e arancione o raramente giallo, verde, rosso e nero.

Forma spesso aggregati cristallini romboedrici, è fragile e occasionalmente fluorescente bianco-bluastro o rosa alla luce ultravioletta.

Ha una durezza nella scala di Mohs da 3.5 a 4 e peso specifico da 2.8 a 3. Ha una formula variabile e il magnesio può essere sostituito da ferro o manganese (II) dando rispettivamente:

  • Ankerite CaFe(CO3)2
  • Kutnahorite CaMn(CO3)2

A causa della presenza del carbonato reagisce con acido cloridrico specie se è concentrato e a caldo.

Usi

L’uso più comune della dolomia è nel settore delle costruzioni o come materiale di base stradale in un aggregato in calcestruzzo e asfalto. È calcinata nella produzione del cemento. Per la sua reazione con gli acidi è utilizzata per la loro neutralizzazione nell’industria chimica.

La dolomite è utilizzata come fonte di ossido di magnesio usato additivo per mangimi per bestiame, agente di sinterizzazione e fondente nella lavorazione dei metalli e come ingrediente nella produzione di vetro, mattoni e ceramica.