Reazioni redox nella vita di tutti i giorni

Le reazioni di ossidoriduzione, note anche con il nome di reazioni redox, sono tra le reazioni più importanti e avvengono continuamente davanti ai nostri occhi.

Chi non ha mai notato che una mela, dopo essere stata tagliata diventa scura? O chi non si è mai cimentato a lucidare l’argento? Tutti questi fenomeni hanno un’unica origine: sono dovuti a reazioni redox.

Consideriamo alcune reazioni redox che avvengono comunemente al di fuori di un laboratorio di Chimica.

La fotosintesi è un esempio di reazione redox: tramite la fotosintesi le piante utilizzano la luce per trasformare l’anidride carbonica e l’acqua in glucosio che costituisce una fonte energetica e ossigeno. Ecco perché la foresta amazzonica, sia pure parzialmente deforestata viene detta il polmone del mondo in quanto grazie all’elevata densità della vegetazione consuma elevate quantità di anidride carbonica generando ossigeno. La fotosintesi che avviene grazie a una reazione di ossidoriduzione è quindi essenziale per la vita delle piante.

Tutti gli esseri viventi respirano e la respirazione, altro esempio di reazione redox, costituisce il processo fisiologico essenziale per gli esseri viventi: grazie alla respirazione infatti viene assunto l’ossigeno dall’atmosfera e viene eliminata anidride carbonica e acqua tramite apparati e organi diversi quali polmoni e trachee. La respirazione è correlata a processi simili a quelli che avvengono nella fotosintesi, ma al contrario. Il glucosio infatti viene ossidato ad anidride carbonica mentre l’ossigeno dà luogo alla formazione di acqua.

Le reazioni di imbrunimento negli alimenti sono molto comuni  e diventano evidenti quando i cibi, in particolare frutta e ortaggi come banane, mele, carciofi, funghi e melanzane sono sottoposti a operazioni di taglio. In tali reazioni si verifica un’ alterazione dell’ aspetto, del sapore e del valore nutritivo. L’imbrunimento si verifica anche nella preparazione di conserve come i succhi di frutta ai quali vengono aggiunti antiossidanti per prevenire tale fenomeno. Tutti questi fenomeni sono dovuti all’ossigeno presente nell’aria che dà luogo a reazioni di ossidoriduzione.

Mentre le reazioni di ossidoriduzione sono essenziali agli esseri umani per ottenere energia dal cibo, quest’ultimo è soggetto a reazioni di ossidoriduzione quando non viene consumato in tempo utile.

Tra le cause di alterazione dei cibi vi sono reazioni redox  tra le quali ricordiamo l’irrancidimento delle sostanze grasse che consiste nell’ossidazione dei grassi con formazione di aldeidi e chetoni che conferiscono all’alimento irrancidito un odore particolare. L’ossidazione si verifica in particolare con i grassi insaturi.

Ad esempio, i grassi poliinsaturi contenuti nella carne, anche se tenuta in frigorifero vengono ossidati fino a diventare rancidi. Tale processo di ossidazione inizia già quando avviene la macellazione e continua anche se la carne viene congelata sia pure più lentamente.

Per prevenire l’ossidazione dei cibi, in quelli conservati, vengono aggiunti antiossidanti che rallentano il processo fino alla data di scadenza. Ciò implica che vengono analizzati alimenti conservati a cui sono stati aggiunti antiossidanti per un certo periodo fin quando non si rileva che il prodotto non è più idoneo per l’alimentazione. La data di scadenza quindi tiene conto dei risultati delle analisi e indica fin quando l’alimento può essere consumato.

La corrosione dei metalli in generale e la formazione della ruggine nel caso del ferro sono esempi di reazioni redox .  

La formazione della ruggine costituisce un problema in quanto limita la durata degli oggetti in ferro oltre a danneggiare irreversibilmente impianti idraulici e termici; vari sono i metodi adottati per prevenire la corrosione dei metalli, tuttavia essi costituiscono in genere metodi che rallentano in misura più o meno marcata il fenomeno.

Il funzionamento di una pila che è un dispositivo in cui avviene la conversione di energia chimica in energia elettrica, così come la combustione che serve a fornire calore si basano su  reazioni di ossidoriduzione.

L’esplosione di una bomba, il funzionamento di un razzo, i fuochi di artificio sono altri esempi di questo tipo di reazione che, come tutto quanto avviene in natura ha aspetti positivi e vitali per l’uomo quali la respirazione e la fotosintesi, ma anche aspetti negativi quali la corrosione dei metalli e l’alterazione dei cibi.

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On