Blog

Pastiglie per la gola

  |   Chimica, Tutto è Chimica

Con i primi freddi si manifestano le tipiche malattie da raffreddamento come raffreddore, mal di gola, tosse e influenza. Per la loro cura è necessario il parere del medico spesso, almeno nella fase iniziale, si ci affida a pastiglie per la gola che vengono vendute come farmaco da banco e quindi non richiedono prescrizione medica.

Esistono moltissime marche di pastiglie per la gola e spesso ciascuna casa farmaceutica ne produce svariati tipi di gusti e colorazioni diversi.

Tuttavia la maggior parte delle pastiglie per la gola contengono uno o più di questi principi attivi diclorobenzil alcol, amilmetacresolo e esilresorcinolo. Nella maggior parte dei casi l’amilmetacresolo e il diclorobenzil alcol sono usati insieme mentre l’esilresorcinolo è usato da solo.

Componenti

Il diclorobenzil alcool il cui nome I.U.P.A.C. è 2,4-diclorofenilmetanolo

diclorobenzil alcool

è un blando antisettico

L’amilmetacresolo il cui nome I.U.P.A.C. è 5-metil,2-pentilfenolo è un derivato del metacresolo (3-metilfenolo)

amilmetacresolo

con un gruppo pentilico legato al secondo carbonio ed è anch’esso dotato di proprietà antisettiche.

L’esilresorcinolo il cui nome I.U.P.A.C.  è 4-esilbenzene-1,3-diolo

resorcinolo

ha proprietà anestetiche e antielmintiche oltre che proprietà antisettiche.

Tuttavia secondo recenti studi sembra che queste molecole siano attive solo nei confronti del 20% dei batteri che causano il mal di gola. Si ritiene tuttavia che nella gran parte dei casi il mal di gola sia causato da virus che vengono debellati solo in piccola parte.

Tuttavia l’effetto di queste pastiglie che alleviano i sintomi del mal di gola è dovuto alla loro interazione con i canali del sodio regolati dal voltaggio che aiutano a trasmettere segnali nervosi al cervello. Tali principi attivi bloccano questi canali inducendo un effetto anestetico e impedendo che il segnale di dolore giunga al cervello.

Nelle pastiglie per la gola può essere contenuta anche benzocaina ovvero l’estere dell’acido 4-amminobenzoico e dell’etanolo per la sua azione anestetica o il destrometorfano cheè un antitussivo e proprietà blandamente sedative o la fenilefrina che è tipicamente un decongestionante nasale.

Ogni casa farmaceutica utilizza anche altre sostanze chimiche per dare un certo aroma e un certo colore alle pastiglie tra cui il mentolo che ha anche proprietà espettoranti e decongestionanti e induce una sensazione di freschezza.

Se si legge il foglietto illustrativo di note marche di pastiglie per la gola si trova che esse hanno azioni antisettiche. Esse quindi combattono i batteri ma nella maggior parte dei casi  i virus sono responsabili del mal di gola. Esse garantiscono “un rapido sollievo” che come si è visto è dovuto all’azione anestetica delle molecole presenti.

Quindi le caramelle fatte in casa a base di miele, succo di limone, zucchero e infusi di erbe, effetto anestetico a parte, non sono meno efficaci anche se non “abbattono rapidamente il mal di gola”.

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi