I capelli: indicazioni per la loro cura.

I capelli, simbolo di seduzione, di femminilità nelle donne e di virilità nell’uomo, possono essere di vari tipi: capelli normali, grassi, secchi, sfibrati, con forfora.

Essi possono essere danneggiati gravemente con l’uso di prodotti inadatti: a valori di pH di circa 8 corrispondente a soluzioni di sapone alcalini il capello si rigonfia rapidamente e la squamatura della cuticola si apre consentendo fenomeni di degradazione chimica che possono, in casi estremi, giungere alla dissoluzione completa del capello: tale processo può avvenire in soluzioni fortemente alcaline come quelle che possono risultare da una preparazione non corretta di tinture, prodotti decoloranti, creme liscianti o per l’uso di un sapone inadatto (come quello che si usa per la lavastoviglie) in sostituzione dello shampoo.

Il capello acquista una superficie rugosa, non può essere pettinato con facilità, diviene secco, stopposo e fragile mostrando debolezza strutturale. Anche l’azione del calore e della luce (l’uso di un phön troppo caldo, un’eccessiva esposizione al sole possono danneggiare il capello.

Capelli normali. Con questo termine si indicano i capelli che appaiono sani e brillanti e, dopo il lavaggio, mantengono l’aspetto “pulito” per circa 5 giorni. I capelli normali vanno lavati una-due volte alla settimana con un shampoo per capelli normali. Si consiglia di adoperare un balsamo dopo-shampoo al fine di evitare che i capelli si respingano tra loro a causa dell’elettricità statica e per preservare una buona pettinabilità e un aspetto brillante.

Capelli grassi. Questo tipo di capelli diviene unto e appiccicoso anche dopo un solo giorno dal lavaggio: ciò è dovuto all’eccessiva produzione di grasso da parte delle ghiandole sebacee del cuoio capelluto. I capelli devono essere lavati con la frequenza necessaria con uno shampoo delicato e che non irriti le ghiandole sebacee. Di tanto in tanto si possono usare anche gli shampoo a secco che contengono sostanze solide in grado di assorbire i grassi come la crusca di grano. Dopo l’applicazione questi prodotti devono essere asportati con una spazzola. Esistono anche altri prodotti che possono risultare utili come le lozioni alcoliche e quindi sgrassanti e i fissatori che ricoprono il capello di un sottile film polimerico che ha la capacità di assorbire i grassi

Capelli secchi. I capelli di questo tipo sono stopposi, opachi, fragili e poco flessibili: mancando lo strato protettivo grasso sulla superficie del capello risultano molto sensibili alle azioni meccaniche e chimiche e non dovrebbero subire trattamenti energici.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On