Amuchina: l’Italia ai tempi del Covid-19

Non appena si è diffusa la notizia di focolai di infezione in Italia del Covid-19 è iniziata la caccia a prodotti che, per le loro caratteristiche, potessero prevenire il contagio.

Oltre alle mascherine il prodotto più richiesto è stata l’Amuchina nella sua formulazione di gel per le mani; ben presto le scorte si sono esaurite e si è scatenato un vero e proprio sciacallaggio che ha portato, specie nella vendita online, il prezzo di questi prodotti alle stelle.

Storia

La storia dell’amuchina risale a circa un secolo fa quando il giovane brillante ingegnere pugliese Oronzio De Nora brevettò questo preparato ottenuto dall’ipoclorito di sodio che mostrava una elevata azione antimicrobica.

Nel corso degli anni grazie allo sviluppo delle scoperte scientifiche è stata prodotta l’Amuchina Gel disinfettante per le mani che viene utilizzata quando non si ha la possibilità di lavarsi le mani. La formulazione di questo prodotto, tuttavia, non è a base di ipoclorito di sodio ma di un insieme sapientemente dosato di molte sostanze.

Composizione

PEG-75 lanolina. Derivato etossilato della lanolina, cera che viene prodotta dalle ghiandole sebacee della pecora e precisamente nel vello lanoso, che si presenta come un solido ceroso giallo-ambrato con un debole odore caratteristico. E’ un tensioattivo non ionico molto delicato che viene utilizzato nella produzione di prodotti per la pulizia personale

lanolina

Carbomer. Nome commerciale dell’acido poliacrilico, soluzione colloidale idrofila simile alle proprietà delle gomme naturali idrosolubili. La soluzione è stabile, incolore e viscosa e viene utilizzata per modificare la consistenza delle soluzioni acquose.

Trietanolammina. Ammina terziaria con tre funzioni alcoliche N(CH2CH2OH)3 è utilizzato in molti prodotti cosmetici, lozioni e gel quale regolatore di pH

Imidazolidinil urea viene principalmente utilizzata come conservante antimicrobico in cosmetici e altriprodotti per la cura personale in quanto è particolarmente attiva nei confronti dei batteri.

PEG-12 dimeticotone appartenente alla famiglia dei polimeri noti come polidimetilsilossani la cui struttura chimica di base è costituita da una successione di atomi di silicio e di ossigeno (C2H6OSi)n. E’ adatto alla preparazione di emulsioni ed ha proprietà emollienti

Glicole propilenico. L’1,2-propandiolo HO-CH2CH2-OH ha proprietà solventi e umettanti che aiuta la pelle ad assorbire l’umidità e gli altri ingredienti attivi a base d’acqua

Alcol benzilico C6H5CH2OH. E’ dotato di proprietà antisettiche e viene utilizzato come solvente, conservante e antimicrobico

Metilcloroisotiazolinone

Metilcloroisotiazolinone

E’ dotato di proprietà antimicrobiche e antifunginee; efficace nei confronti di Gram-positivi e Gram-negativi, lieviti e miceti

Metilisotiazolinone è un efficace antimicrobico utilizzato in molti prodotti per la cura personale come conservante.

Una ricetta elaborata ed efficace che evidentemente non può essere replicata anche perché non si conoscono le quantità delle rispettive specie.

Amuchina fatta in casa

Da quando l’Amuchina è irreperibile sono apparse in rete moltissime ricette alcune delle quali realmente inverosimili. Si ritiene che la fonte più affidabile sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che da tempo aveva pubblicato una ricetta utilizzabile nei paesi dove ne occorre in grandi quantitativi o dove il prodotto commerciale è irreperibile ed in particolare durante l’epidemia di Ebola in Africa per permettere a tutti di avere un disinfettante a basso costo.

L’unico problema è che la ricetta pubblicata esprime le quantità in termini di volume ma, poiché nelle case non si dispone di cilindri graduati, tramite la densità dei componenti si è risaliti alla loro massa molto più facilmente accessibile anche con una bilancia da cucina.

Le quantità sono state ridotte in proporzione e la ricetta è quindi la seguente:

135 g di alcol etilico al 96%
8.6 g di acqua ossigenata al 10%
3.8 g di glicerina
18 g di acqua

Ovviamente la soluzione idroalcolica preparata non ha la densità dell’Amuchina gel in quanto mancano del tutto gli addensanti ma ne viene garantita l’efficacia.

E’ consigliabile spruzzarla sulle mani e, dopo la sua evaporazione che avviene in tempi abbastanza rapidi, spruzzarla nuovamente.

Rimane comunque la raccomandazione di lavare spesso le mani possibilmente con acqua calda e sapone.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On