Capacità termica del calorimetro

Quando due corpi a diverse temperature si trovano in contatto tra loro si ha uno scambio di calore fino al raggiungimento di un equilibrio termico.

Detta Tf la temperatura finale e Ti la temperatura iniziale il calore scambiato Q è dato da:

Q = C (Tf – Ti) = C ΔT

Essendo Q la capacità termica che è una grandezza estensiva avente unità di misura J/K o cal/K.

La capacità termica di un corpo si misura conoscendo il calore fornito a un corpo e la sua variazione di temperatura:

C = Q/ΔT

Le misure del calore in gioco durante una trasformazione fisica o chimica vengono effettuate tramite un calorimetro in cui è presente una massa nota di acqua Ma di cui si conosce il calore specifico a pertanto la capacità termica vale Ca = Ma∙ ca

Il calorimetro si compone di un insieme di altri corpi come termometro, agitatore, pareti aventi masse e colori specifici incogniti.

Supponendo che i componenti siano in equilibrio termico tra loro e con l’acqua viene detta capacità termica del calorimetro Cc la capacità termica dell’insieme di questi corpi.

La conoscenza della capacità termica di un calorimetro è necessaria per la misura di Q in quanto C = Ca + Ccal

Per conoscere la capacità termica di un calorimetro si misura la quantità di acqua in esso presente e la sua temperatura e poi si aggiunge una quantità nota di acqua a temperatura nota. Si misura infine la temperatura dopo che è stato raggiunto l’equilibrio termico.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On