proteine Tag

  |   Chimica, Tutto è Chimica

Chitina

La chitina, dopo la cellulosa, è il polisaccaride più abbondante in natura e ha formula (C8H13O5N)n È  un polisaccaride lineare presente nella matrice extracellulare di una varietà di invertebrati tra cui spugne, molluschi, nematodi e artropodi e funghi. È  un componente importante delle matrici extracellulari protettive o...

Read More
12 Settembre
0
  |   Biochimica

Eparina

L' eparina, dal greco ἧπαρ che significa fegato, in quanto estratta per la prima volta dal fegato di cane è un polisaccaride altamente solfatato. Nel 1916 il medico statunitense Jay McLean scoprì l’eparina che è uno dei farmaci più antichi di uso diffuso già dal...

Read More
29 Agosto
0
  |   Chimica, Tutto è Chimica

Fotodegradazione

La fotodegradazione consiste nelle variazioni delle proprietà fisiche e chimiche di un materiale causata dall'assorbimento di fotoni. I fotoni assorbiti hanno in genere lunghezze d'onda che si trovano alla luce solare, come la radiazione infrarossa, la luce visibile e la luce ultravioletta. Molte sostanze sono termodinamicamente...

Read More
29 Luglio
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Isotiocianati

Gli isotiocianati sono composti contenenti il gruppo costituito da -N=C=S che si differenzia dall’isocianato -N=C=O per la presenza di zolfo al posto dell’ossigeno Derivano  ​​dall'idrolisi dei glucosinolati, composti contenenti zolfo che si trovano nelle verdure crucifere come cavolfiori, crescione, broccoli e cavoletti di Bruxelles. Ogni glucosinolato, quando...

Read More
25 Luglio
0
  |   Chimica, Tutto è Chimica

Selenio: ruolo biologico

Il selenio è un non metallo appartenente al 4° Periodo e al 16° Gruppo della Tavola periodica ovvero al gruppo dei calcogeni. È presente in natura nei minerali contenenti solfuro in cui sostituisce parzialmente lo zolfo. Il chimico svedese Berzelius nel 1817 scoprì il selenio ma solo...

Read More
30 Giugno
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Fitocromi

I fitocromi sono presenti in batteri, cianobatteri, funghi, alghe e piante terrestri e, sebbene in tutti i casi possano percepire la luce, hanno proprietà fotochimiche diverse. La luce fornisce una fonte importante di informazioni dall'ambiente durante la crescita e lo sviluppo delle piante. La percezione della...

Read More
14 Febbraio
0
  |   Biochimica, Chimica

Endorfine

Le endorfine sono sostanze chimiche prodotte naturalmente dal sistema nervoso per far fronte al dolore o allo stress. Sono spesso chiamate sostanze chimiche "del benessere" perché possono agire come antidolorifici e stimolatori di felicità. Sono note anche come oppioidi endogeni sono neuropeptidi endogeni per lo più...

Read More
11 Febbraio
0
  |   Biochimica, Chimica

Ciclo visivo

Il ciclo dei retinoidi, chiamato anche ciclo visivo, è un sistema complesso che fornisce i composti necessari alla luce per attivare i recettori negli occhi. George Wald, il Premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina nel 1967, descrisse per la prima volta, in dettaglio...

Read More
08 Febbraio
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Acetato

Lo ione acetato o etanoato è la base coniugata dell’acido acetico ed ha formula CH3COO- Idrolizza secondo l’equilibrio: CH3COO- + H2O ⇄ CH3COOH + OH- Poiché l’acido acetico è un acido debole con una costante di dissociazione Ka pari a 1.8 · 10-5 la costante di idrolisi Kb...

Read More
21 Novembre
0
  |   Chimica, Chimica Generale

Polimerizzazione

La polimerizzazione è un processo in cui da molecole di piccole dimensioni dette monomeri si uniscono tra loro per dare una macromolecola detta polimero. I polimeri dal greco πολυ e μερος che significa “che ha molte parti” possono essere di origine naturale come i polisaccaridi, le...

Read More
14 Novembre
0
  |   Chimica, News

Quercetina e potere anti Covid-19

La quercetina appartiene è un composto di origine vegetale appartenente alla classe dei  e ha, come unità strutturale di base il 3-idrossiflavone. Il  nome I.U.P.A.C. è 3,3’,4’,5,7- pentaidrossiflavone ha la seguente struttura: Proprietà I flavonoidi sono antiossidanti naturali derivati ​​dalle piante e comunemente presenti negli alimenti, come frutta...

Read More
04 Settembre
0
  |   Chimica, Chimica Analitica

Cromatografia liquida ad alta prestazione

La cromatografia liquida ad alta prestazione nota con l’acronimo di HPLC dall’inglese High Performance Liquid Chromatography  serve a separare e caratterizzare sia qualitativamente che quantitativamente i componenti presenti in una miscela presente in soluzione. La tecnica sfrutta l’equilibrio di affinità dei vari componenti tra una fase stazionaria ...

Read More
16 Luglio
2