ossido di etilene Tag

  |   Chimica, Chimica Organica

Alcoli grassi: reazioni

Gli alcoli grassi (o alcoli a catena lunga ) sono solitamente alcoli primari ad alto peso molecolare, a catena lineare e possono variare da un minimo di 4-6 atomi di carbonio a un massimo di 22-26. Sono lineari o ramificati, saturi e insaturi, di origine naturale o sintetica. L’importanza industriale degli alcoli grassi...

Read More
02 Marzo
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Epossidi. Generalità

Gli epossidi sono composti costituiti da un anello a tre termini in cui uno dei vertici è costituito da ossigeno e sono pertanto degli eteri ciclici. Reattività Contrariamente agli eteri che sono poco reattivi gli epossidi mostrano una particolare reattività dovuta alla tensione dell’anello. L’angolo di legame è...

Read More
08 Settembre
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Glicole etilenico

Il glicole etilenico il cui nome I.U.P.A.C. è 1,2-etandiolo è un diolo vicinale in quanto presenta i due gruppi ossidrili legati a due atomi di carbonio a loro volta direttamente legati tra di loro. Proprietà E’ un liquido incolore, dal sapore dolciastro, inodore, igroscopico dotato di bassa...

Read More
05 Dicembre
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Resine epossidiche

Le resine epossidiche sono un’ampia categoria di composti contenenti gruppi epossidici che presentano elevate caratteristiche tecnologiche. Esse hanno elevate proprietà meccaniche e resistenza al degrado ambientale al punto che sono usate nel campo dei componenti di aeromobili. Hanno eccellenti proprietà elettriche, basso ritiro, buona adesione a...

Read More
12 Ottobre
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Eterocicli

Gli eterocicli, o composti eterociclici sono caratterizzati dal fatto che contengono un atomo diverso dal carbonio detto eteroatomo in un composto ciclico. Negli eterocicli vi è quindi la  presenza di atomi quali ossigeno, azoto, o zolfo nell’anello al posto di una atomo di carbonio. Poiché gli eteroatomi...

Read More
07 Marzo
0
  |   Chimica, Tutto è Chimica

Tensioattivi non ionici

I tensioattivi non ionici non hanno cariche quando sono sciolti in acqua; la parte idrofila della molecola che agisce da solubilizzante è, in genere, rappresentata dall’ossigeno dell’ossido di etilene che mostra affinità verso l’acqua grazie alla formazione di ponti di idrogeno. L’ossido di etilene (o ossirano...

Read More
27 Giugno
0