alcaloidi Tag

  |   Biochimica

Atropina

L' atropina è un alcaloide tropanico di origine naturale in cui è presente l’unità strutturale del tropano. È infatti presente in molte piante della famiglia delle Solanaceae e, in particolare, dall’Atropa belladonna da cui prende il nome. Le bacche di questa pianta possono causare la morte analogamente...

Read More
03 Settembre
0
  |   Biochimica

Tropano

Il tropano è un’ammina biciclica che costituisce l’elemento strutturale comune a tutti gli alcaloidi tropanici. Il tropano non si trova in natura in forma libera, ma si trova sotto forma esterificata nelle specie vegetali. I suoi esteri, infatti, sono generalmente metaboliti secondari di alcune piante. Struttura La struttura...

Read More
30 Agosto
0
  |   Biochimica

Scopolamina

La scopolamina, nota anche come ioscina, è un alcaloide tropanico inibitore reversibile non selettivo dei recettori muscarinici. Si tratta quindi di un anticolinergico che interferisce con gli effetti del neurotrasmettitore acetilcolina. Si trova nelle piante della famiglia delle Solanaceae tra cui lo stramonio  detto erba del diavolo...

Read More
27 Agosto
0
  |   Biochimica

Muscarina

La muscarina è un alcaloide tossico presente in alcuni funghi velenosi del genere Inocybe e Clitocybe. È contenuta, anche se in quantità minori, anche nell’Amanita muscaria della famiglia delle Amanitaceae. I chimici tedeschi Oswald Schmiedeberg e Richard Kopp isolarono per la prima volta, nel 1869, questo...

Read More
26 Agosto
0
  |   Chimica, Tutto è Chimica

Caffè decaffeinato

La  caffeina è un eterociclo azotato appartenente alla famiglia degli alcaloidi di origine vegetale contenuta nel caffè, nel tè, nel cacao, nella cioccolata fondente, ed in molte bevande come la coca cola e la red bull. La caffeina a basse dosi è uno stimolante ma il consumo di...

Read More
21 Gennaio
1
  |   Chimica, Chimica Organica

Acido shikimico

L' acido shikimico o acido 3R,4S,5R-triidrossicicloes-1-encarbossilico è un composto organico naturale. È un importante intermedio nella biosintesi della lignina, degli amminoacidi aromatici fenilalanina, tirosina e triptofano e la maggior parte degli alcaloidi di piante e microrganismi. Il nome dell’acido deriva dalla pianta da cui fu estratto per...

Read More
03 Ottobre
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Brucina

I chimici francesi Pierre Joseph Pelletier e Joseph Bienaimé Caventou nel 1818 isolarono per la prima volta la brucina nella fava di Sant’Ignazio. Questo è un albero appartenente alla famiglia delle Loganiaceae. Gli stessi scienziati, nell’ambito dei loro studi isolarono la stricnina che si trova quasi...

Read More
08 Settembre
0
  |   Biochimica, Chimica, Chimica Organica

Stricnina

La stricnina è un alcaloide molto tossico che fu isolata per la prima volta dai chimici francesi Pierre Joseph Pelletier e Joseph Bienaimé Caventou nel 1818 nella fava di Sant'Ignazio, albero appartenente alla famiglia delle Loganiaceae. Gli stessi scienziati, nell'ambito dei loro studi isolarono la brucina che...

Read More
21 Agosto
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Teobromina

La teobromina è un alcaloide di tipo xantinico avente formula 3,7-dimetilxantina e struttura È contenuta nei semi dell’albero di cacao, della cola e nelle foglie di tè e si presenta come un solido cristallino, di colore bianco, scarsamente solubile in acqua e dal sapore amaro. La teobromina è...

Read More
19 Luglio
0
  |   Biochimica, Chimica

Xantina

La xantina il cui nome I.U.P.A.C. è 3,7-diidropurina-2,6-dione è una base di tipo purinico avente formula C5H4N4O2 e struttura Il nome deriva dal greco ξανθός che significa giallo per il colore che assume, insieme ai suoi derivati, quando vengono trattati con acido nitrico. Biosintesi È un prodotto della...

Read More
14 Luglio
0
  |   Chimica, Chimica Organica

Curaro

Il curaro è un estratto ottenuto da alcune piante provenienti dalle terre del bacino dell’Orinoco.  Gli indigeni utilizzavano il curaro per avvelenare le proprie frecce essendo in grado di uccidere animali e uomini in pochi minuti. L’urari o woorari, come era chiamato dai nativi del luogo...

Read More
08 Luglio
0
  |   Chimica, Tutto è Chimica

Scala di Scoville

La scala di Scoville indicata con la sigla SHU (Scoville Heat Units) prende il nome dal chimico statunitense Wilbur Lincoln Scoville che nel 1912 sviluppò il SOT (Scoville Organoleptic Test) da cui si ottenne la scala omonima per misurare la piccantezza di un peperoncino. La scala...

Read More
13 Aprile
0