Spontaneità delle reazioni biologiche. Esercizi

L’energia libera simboleggiata con la lettera G viene matematicamente definita dalla relazione G = H – TS ed è una funzione di stato in quanto è correlata alla funzione di stato entalpia H e alla funzione di stato entropia S essendo T la temperatura.

In un processo spontaneo che avviene a temperatura e pressione costante l’energia libera diminuisce ovvero ΔG < 0

Di conseguenza se ΔG › 0 il processo non è spontaneo nel verso indicato mentre lo sarebbe nel verso opposto.

Se infine ΔG =0 il sistema si trova all’equilibrio e non ha alcuna tendenza a evolvere né in un senso né nel verso opposto.

Se, dunque nelle condizioni sperimentali di pressione e di temperatura l’energia libera dei prodotti di reazione è maggiore di quella dei reagenti ΔG›0 il fenomeno chimico non si verificherà mai spontaneamente nel verso da noi desiderato, ma nel verso opposto; se invece l’energia libera dei prodotti è minore di quella dei reagenti ΔG<0 la reazione avviene spontaneamente.

In letteratura vengono riportate le energie libere di alcuni composti che, per la loro importanza, giocano un ruolo chiave nei sistemi biologici che consentono di prevedere la spontaneità delle reazioni.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On