Reazioni in cui più specie si ossidano o si riducono

Bilanciare una reazione significa trovare, per le sostanze che vi partecipano i coefficienti stechiometrici tali da garantire non solo la conservazione della massa, ma anche la conservazione della carica. In altre parole, la somma algebrica delle cariche delle sostanze reagenti deve essere uguale a quella delle sostanze prodotte.

Ciò equivale a dire che il numero di elettroni acquistati dalla sostanza che si riduce deve essere uguale al numero di elettroni ceduti dalla sostanza che si ossida.

Le reazioni redox possono essere bilanciate con il metodo del numero di ossidazione o con il metodo delle semireazioni.

Vi sono, tuttavia, reazioni in cui più specie si ossidano o in cui più specie si riducono. I testi non danno alcuna indicazione sul metodo per bilanciare tali reazioni in quanto sostanzialmente esse si bilanciano con i metodi citati, ma se non si ha sufficiente pratica ci si può trovare in difficoltà. Vengono proposte una serie di tali reazioni e la metodologia per bilanciarle.

 

Esercizi svolti

 

1)      FeS + NO3 Fe3+ + SO42- + NO

Innanzi tutto bisogna individuare le specie che si ossidano o si riducono scrivendo le rispettive semireazioni. Poiché lo ione solfuro ha numero di ossidazione -2 il ferro in FeS ha numero di ossidazione +2.

Le tre semireazioni sono:

Fe2+ → Fe3+

S2- → SO42-

NO3 → NO

Le tre semireazioni vengono bilanciate con il metodo delle semireazioni:

Fe2+ → Fe3+  + 1 e

S2- + 4 H2O → SO42- + 8 H+ + 8 e

NO3 + 4 H+  + 3 e→ NO + 2 H2O

 Come si può notare le prime due semireazioni sono entrambe di ossidazione: nella prima si ha la perdita di un elettrone, nella seconda si ha la perdita di 8 elettroni. Complessivamente gli elettroni persi sono quindi pari a nove, pertanto nella terza semireazione ( di riduzione) andranno acquistati nove elettroni. Si ricordi che per bilanciare una redox il numero di elettroni persi deve essere uguale al numero di elettroni acquistati. Bisogna quindi moltiplicare per tre la terza semireazione:

 

3 NO3 + 12 H+  + 9 e→ 3 NO + 6 H2O

Sommiamo membro a membro le tre semireazioni e semplifichiamo:

 

Fe2+  +3 NO3 + 12 H+  + 9 e + S2- + 4 H2O  → 3 NO + 6 H2O + Fe3+  + 1 e+ SO42- + 8 H+ + 8 e

 

Fe2+  +3 NO3 + S2- + 4 H+ Fe3+  + 3 NO + SO42- + 2 H2O

 

2)      CrI3 + Cl2 CrO42- + IO4 + Cl ( soluzione basica)

 Poiché lo ione ioduro ha numero di ossidazione -1 il cromo in CrI3 ha numero di ossidazione +3

Le tre semireazioni sono:

Cr3+ → CrO42-

I → IO4

Cl2 → Cl

Le tre semireazioni vengono bilanciate con il metodo delle semireazioni:

Cr3+ + 4 H2O → CrO42- + 8 H+ + 3e

I + 4 H2O → IO4+ 8 H+ + 8 e

Cl2 + 2e→  2 Cl

Come si può notare le prime due semireazioni sono entrambe di ossidazione: nella prima si ha la perdita di tre elettroni, nella seconda si ha la perdita di 8 elettroni per complessivi 11 elettroni. Nell a terza semireazione di riduzione di riduzione vengono acquistati 2 elettroni. Per fare in modo che gli elettroni persi siano uguali a quelli acquistati moltiplichiamo le prime due semireazioni per 2 e la terza semireazione per 11.

 2 Cr3+ + 8 H2O → 2 CrO42- + 16 H+ + 6 e

2 I + 8 H2O →2 IO4+ 16 H+ + 16 e

11 Cl2 + 22e→  22 Cl

Sommiamo membro a membro le tre semireazioni e semplifichiamo:

2 Cr3+ + 8 H2O + 2 I + 8 H2O+ 11 Cl2 + 22e → 2 CrO42- + 16 H+ + 6 e + 2 IO4+ 16 H+ + 16 e + 22 Cl

 2 Cr3+ + 2 I + 16  H2O+ 11 Cl2 → 2 CrO42- + 32 H+ + 2 IO4+ 22 Cl

Poiché la reazione avviene in soluzione basica aggiungiamo, a destra e a sinistra 32 OH e, tenendo conto che 32 H+ + 32 OH = 32 H2O si ha

2 Cr3+ + 2 I + 11 Cl2  + 32 OH 2 CrO42- +  16 H2O + 2 IO4+ 22 Cl

 

3)      Sb2S3 + Na2CO3 + C Sb + Na2S+ CO

Eliminiamo gli ioni spettatori e riscriviamo la reazione in forma ionica ( si noti che lo ione solfuro S2- non si ossida né si riduce :

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On