Quoziente di reazione. Esercizi svolti

Il quoziente di reazione ci permette di prevedere la direzione di una reazione di equilibrio conoscendo le concentrazioni iniziali o, nel caso di un equilibrio gassoso, le pressioni parziali delle specie che partecipano all’equilibrio. In una miscela di reazione, per ogni data serie di concentrazioni iniziali possiamo impostare un rapporto di concentrazioni avente la stessa forma della costante di equilibrio.

Questo rapporto viene detto quoziente di reazione e viene indicato con Qc. Se Qc = Kc la reazione è all’equilibrio. Se Qc < Kc si verifica una reazione netta da sinistra a destra (reazione diretta). Se Qc > Kc si verifica una reazione netta da destra verso sinistra (reazione inversa ).

Esercizi svolti

1)L’idrogeno e lo iodio gassosi reagiscono per formare lo ioduro di idrogeno gassoso. La reazione ci è data da:

H2(g) + I2(g) ⇌ 2 HI (g)

La costante di equilibrio per questa reazione a 25°C è pari  7.1 ∙ 102. Se le concentrazioni dei gas sono: [H2] = 0.81 M ; [I2] = 0.44 M e [HI] = 0.58 M prevedere in quale direzione avverrà la reazione.

Il quoziente di reazione Qc è pari a: Qc = [HI]2/ [H2][I2]

Sostituendo in tale espressione i valori dati si ha:

Qc = ( 0.58)2 / 0.81 ∙ 0.44 = 0.94

Poiché Qc < Kc l’equilibrio si sposterà verso destra con  aumento della concentrazione di HI e diminuzione dalla concentrazione di H2 e I2

 

2)0.350 moli di SO2, 0.500 moli di SO2Cl2 e 0.0800moli di Cl2 vengono messi in un recipiente avente volume pari a  5.00 L a 100°C. Calcolare Qc e prevedere in quale direzione procede la reazione SO2Cl2  SO2 + Cl2 sapendo che Kc a quella temperatura vale 0.078

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On