I.C.E. chart

Un utile strumento per risolvere problemi relativi a reazioni di equilibrio è costituito dall’ I.C.E. chart dove il termine I.C.E. è l’acronimo di Initial Change Equilibrium.

In una I.C.E. chart vengono inserite le concentrazioni o le pressioni iniziali a seconda che si stia lavorando con Kc o con Kp. Vengono poi inserite le variazioni delle concentrazioni ( o pressioni) delle varie specie del sistema che evolve verso lo stato di equilibrio ed infine le concentrazioni ( o pressioni) delle varie specie del sistema all’equilibrio.

Prima di costruire una I.C.E. chart nel caso siano presenti sia i reagenti che i prodotti è necessario calcolare il quoziente di reazione per poter prevedere se l’equilibrio evolve verso destra (reazione diretta) o verso sinistra (reazione inversa).

Si deve inoltre tener presente che la variazione delle concentrazioni ( o pressioni) di ciascuna specie è correlata alla stechiometria della reazione.

Un esempio può essere utile per chiarire i punti da seguire per costruire l’ I.C.E. chart.

Si consideri l’equilibrio gassoso di decomposizione dell’ammoniaca per il quale:

2 NH3(g) ⇄ N2(g) + 3 H2(g)

per il quale a 900 K la costante di equilibrio Kc vale 0.0076.

Una miscela gassosa contenente inizialmente 3.00 moli di NH3, 2.00 moli di N2 e 5.00 moli di H2 viene posta in un recipiente da 5.00 L alla temperatura di 900 K. La reazione evolve fino a raggiungere lo stato di equilibrio. Si vogliano determinare le concentrazioni delle specie all’equilibrio.

Calcoliamo le concentrazioni iniziali:

[NH3] = 3.00/5.00 = 0.600 M

[N2]= 2.00/5.00 = 0.400 M

[H2] = 5.00 / 5.00 = 1.00 M

Possiamo così iniziare e riempire l’ I.C.E. chart

2 NH3 N2 3 H2
Stato Iniziale 0.600 0.400 1.00
Variazione
All’equilibrio

 

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On