Blog

Frequenza, lunghezza d’onda e energia. Esercizi svolti -chimicamo

Frequenza, lunghezza d’onda e energia. Esercizi svolti

  |   Chimica, Stechiometria

La frequenza di una radiazione è correlata alla lunghezza d’onda tramite la relazione ν = c/ λ dove c è la velocità della luce che è pari a 3.00 ∙ 108 m/s

L’energia trasportata da una radiazione elettromagnetica è data da E = hν dove h è la costante di Planck pari a 6.626 ∙ 10-34 Js  e ν è la frequenza della radiazione .

 Esercizi svolti

1)      Una sorgente emette una radiazione avente lunghezza d’onda pari a 500.0 nm. Calcolare l’energia corrispondente a una mole di fotoni in kJ

 Convertiamo i nanometri in metri:

500.0 nm = 500.0 ∙ 10-9 m = 5.000 ∙ 10-7 m

Essendo ν = c/ λ  si ha: ν = 3.00 ∙ 108 m/s / 5.000 ∙ 10-7 m = 6.00 ∙ 1014 s-1

Da cui l’energia che è pari a E = hν =  6.626 ∙ 10-34 Js ∙ 6.00 ∙ 1014 s-1 = 3.98 ∙ 10-19 J

Questa è l’energia di un fotone avente lunghezza d’onda di 500.0 nm

L’energia di una mole di fotoni è:

3.98 x 10-19 J ∙ 6.022 ∙ 1023 mol-1 = 2.40 ∙ 105 J = 2.40 ∙102 kJ

2)       L’energia di ionizzazione dell’oro è pari a 890.1 kJ/mol. Calcolare la minima lunghezza d’onda in grado di ionizzare  un atomo di oro

 890100 J/mol / 6.022 ∙ 1023 mol-1 = 1.48 ∙ 10-18 J

Poiché E = hν e ν = c/ λ si ha che E = h c/ λ

Da cui E λ = hc

Ovvero

λ = hc/E

sostituendo si ha:

λ = 6.626 ∙ 10-34 Js  ∙ 3.00 · 108 m/s / 1.48 ∙ 10-18 J =  1.34 ∙ 10– 7 m = 134 nm ( la radiazione cade nel campo dell’ultravioletto)

3)      Se sono necessari 3.36 ∙ 10-19 J per allontanare un elettrone dalla superficie di un metallo calcolare la massima lunghezza d’onda, in nanometri, necessaria a ionizzare il metallo

 Dall’espressione E = hν si ha che

ν = E/h = 3.36 ∙ 10-19 J/ 6.626 ∙ 10-34 Js = 5.07 ∙ 1014 s-1

che è la frequenza della radiazione. Calcoliamo la lunghezza d’onda applicando l’equazione λ = c/ν. Da cui

λ = 3.00 ∙ 108 m/s / 5.07 ∙ 1014 s-1  = 5.92 ∙ 10-7 m= 592 nm

4)      Gli obiettivi fotografici contengono piccole quantità di cloruro di argento. Quando la luce colpisce l’obiettivo avviene la seguente reazione: AgCl → Ag + Cl L’argento metallico formatosi provoca l’annerimento dell’obiettivo. La variazione di entalpia della reazione è di 310 kJ/mol. Assumendo che tutta l’energia debba essere fornita dalla luce calcolare la massima lunghezza d’onda in nanometri che può provocare la reazione.

 Calcoliamo l’energia di un fotone

E = 310000 J/mol/ 6.022 ∙ 1023 mol-1 = 5.15 ∙ 10-19 J

Poiché E = hν e ν = c/ λ si ha che E = h c/ λ

Da cui E λ = hc

Ovvero E = hc/λ = 6.616 ∙ 10-34 Js · 3.00 ∙ 108 m/s / 5.15 ∙ 10-19 J = 3.86 ∙ 10-7 m= 386 nm ( la radiazione cade nel campo dell’ultravioletto)

5)      Un laser a ioni argon emette 4.0 W di potenza continua avente lunghezza d’onda di 532 nm. Il diametro del raggio laser è di 6.2 mm. Se il laser è puntato verso un foro avente diametro di 1.2 mm calcolare quanti fotoni attraversano il foro al secondo.

 532 nm = 5.32 ∙ 10-7 m

L’energia di un fotone è pari a E = h c/ λ da cui:

E = 6.616 ∙ 10-34 Js ∙ 3.00 ∙ 108 m/s / 5.32 ∙ 10-7 m = 3.74 ∙ 10-19 J

Ricordando che 1 W = 1 J/s

4 J/s / 3.74 ∙ 10-19 J = 1.07 ∙ 1019 fotoni /s

La superficie del foro vale:

A = π r2 = 3.14 ( 3.1)2 = 0.0375

Ricordando che il raggio è la metà del diametro ovvero 6.2 /2 = 3.1

Il numero di fotoni che attraversano il foro in 1 secondo è:

0.0375 ∙ 1.07 ∙ 1019  = 4.01 ∙ 1017

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi