Calcolo del pH di una soluzione di H2SO4

Gli acidi possono essere forti o deboli: si definiscono forti gli acidi che  possono essere considerati dissociati al 100% . L’acido iodidrico ha, ad esempio una costante di dissociazione pari a 3.2 ∙ 109 e quindi per una soluzione 0.100 M di tale acido la concentrazione dello ione H+ è pari a 0.100 M.

L’acido fluoridrico invece ha una costante di dissociazione pari a 6.6 ∙ 10-4 ed è un acido debole che si dissocia solo parzialmente nei suoi ioni.   

Gli acidi diprotici sono acidi deboli caratterizzati da due costanti di equilibrio come ad esempio H2CO3 per il quale la prima costante di dissociazione Ka1 è pari a 1.5 ∙ 10-4 e la seconda costante Ka2 è pari a 4.7 ∙ 10-11.

L’acido solforico costituisce un’eccezione infatti esso è un acido forte nella prima dissociazione mentre ha una costante Ka2 pari a 1.02 ∙ 10-2.

Spesso negli esercizi proposti nel calcolo del pH di una soluzione di tale acido viene indicato di considerarlo totalmente dissociato e allora in tal caso si può scrivere:
H2SO4 + 2 H2O → 2 H3O+ + SO42-

Supponendo di avere una soluzione 0.0400 M di H2SO4  si ha che [H3O+] = 2 x 0.0400 = 0.0800 M da cui pH = 1.10

Tuttavia per un trattamento rigoroso si deve considerare che H2SO4 è forte nella prima dissociazione e si ha:

H2SO4 +  H2O → H3O+ + HSO4

Pertanto si ha che [H3O+] = [HSO4] = 0.0400 M

A questo punto si deve considerare la seconda dissociazione:

HSO4+ H2O ⇌ H3O+ + SO42-

Costruiamo una I.C.E. chart:

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On