Blog

Bilanciamento a vista di una reazione-chimicamo

Bilanciamento “a vista” di una reazione

  |   Chimica, Stechiometria

Il bilanciamento di una reazione serve a fare in modo che nei reagenti e nei prodotti siano presenti lo stesso numero di elementi. Il coefficiente stechiometrico è il numero che viene anteposto alle varie specie presenti per fare in modo che la stessa quantità di ogni elemento compaia da ambo i membri della reazione.

coefficienti stechiometrici rappresentano il numero più piccolo che consente di bilanciare una reazione ed in genere vengono espressi con numeri interi e vengono utilizzati per determinare il rapporto tra le moli delle singole specie presenti.

Metodi di bilanciamento

Molte reazioni sono di ossidoriduzione e il loro bilanciamento può avvenire secondo il metodo del numero di ossidazione o secondo il metodo delle semireazioni. Tuttavia molte di queste reazioni possono essere agevolmente bilanciate “a vista” senza dover ricorrere ai metodi menzionati.

Consideriamo, ad esempio, la reazione di scambio semplice:

Na + HCl → NaCl + H2

per poter bilanciare, dato che a destra compaiono due atomi di idrogeno, bisogna anteporre ad HCl il coefficiente 2; così, essendo presenti a sinistra due atomi di cloro è necessario mettere il coefficiente 2 davanti a NaCl. Poiché a destra vi sono 2 atomi di Na si antepone al sodio, presente a sinistra il coefficiente 2. La reazione così bilanciata è:

2 Na +2 HCl →2 NaCl + H2

Ciò implica che 2 moli di Na reagiscono con 2 moli di HCl per dare 2 moli di NaCl e 1 mole di H2. La reazione bilanciata tramite i coefficienti stechiometrici rende possibile utilizzare i dati relativi a un reagente per ottenere dati quantitativi relativi agli altri reagenti e ai prodotti di reazione.

A volte la stessa reazione può essere presentata utilizzando coefficienti frazionari ottenuti dividendo per 2 tutti i coefficienti della precedente equazione ovvero:

Na + HCl → NaCl + ½ H2

Costruzione di una tabella

 

Consideriamo la seguente reazione di combustione:

C2H6 + O2 → CO2 + H2O

Per bilanciarla contiamo il numero di atomi di ciascun elemento:

Elemento Numero di atomi nei reagenti Numero di atomi nei prodotti
C

2

1

H

6

2

O

2

3

Anteponiamo il coefficiente stechiometrico 2 davanti a CO2 per bilanciare il carbonio

C2H6 + O2 → 2 CO2 + H2O

Elemento Numero di atomi nei reagenti Numero di atomi nei prodotti
C

2

2

H

6

2

O

2

5

Anteponiamo il coefficiente stechiometrico davanti ad H2O per bilanciare l’idrogeno:

C2H6 + O2 → 2 CO2 + 3 H2O

 

Elemento Numero di atomi nei reagenti Numero di atomi nei prodotti
C

2

2

H

6

6

O

2

7

A questo punto rimane da bilanciare l’ossigeno cosa che può essere fatta rapidamente anteponendo il coefficiente stechiometrico 7/2 davanti a O2:

C2H6 + 7/2 O2 → 2 CO2 +3 H2O

Volendo scrivere la reazione bilanciata con coefficienti interi moltiplichiamo ciascun coefficiente per 2:

2 C2H6 +7 O2 → 4 CO2 + 6 H2O

Ciò implica che 2 moli di C2H6 reagiscono con 7 moli di O2 per dare 4 moli di CO2 e 6 moli di H2O

Questo metodo presenta notevoli vantaggi e, quando si acquista una certa pratica, non è necessaria la costruzione della tabella

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org