Ritirati i farmaci con ranitidina

Il 20 settembre 2019 l’Agenzia Europea per i medicinali e l’Agenzia Italiana del Farmaco hanno disposto il ritiro di tutti i lotti di farmaci contenenti ranitidina per la presenza di impurità potenzialmente cancerogene.

La ranitidina fu sintetizzata nel 1976 dalla Glaxo e messa in commercio nel 1981 per il trattamento dell’ulcera gastrica e del reflusso esofageo. Viene attualmente venduta con diversi nomi commerciali da numerose case farmaceutiche essendo scaduto il brevetto come farmaco equivalente.

La ranitidina avente formula molecolare C13H22N4O3S e struttura

ranitidina

è il principio attivo di molti farmaci largamente usati in tutto il mondo sia per la loro efficacia che per l’assenza di rischi.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On