Quercetina e potere anti Covid-19

In tabella è riportata la quantità di quercetina espressa in milligrammi presente in 100 g di alimento:

Alimento Quantità di quercetina (mg/100 g)
Mela con la buccia 4.42
Broccoli crudi 3.21
Cipolle crude 13.27
Spinaci crudi 4.86
Foglie disidratate di tè nero 204.66
Foglie disidratate di tè verde 255.55
Vino rosso 0.84

 

La cottura degli alimenti comporta un abbassamento della quantità di quercetina ed in particolare l’ebollizione che ne provoca una degradazione termica.

Quercetina e Covid

In attesa di un vaccino alcuni gruppi di studiosi si sono dedicati allo studio di sostanze con azione antivirale per combattere il temibile Covid-19.

È stato pubblicato sul International journal of biological macromolecules uno studio condotto dal Cnr- Nanotec di Cosenza che con un gruppo di ricercatori di Zaragoza e Madrid secondo il quale la quercetina si lega sul sito attivo della 3CLpro con azione destabilizzante e impedendole a svolgere le sue funzioni.

La 3CLpro è la principale proteasi che si trova nel coronavirus ed è una tripsina che catalizza la scomposizione delle proteine in polipeptidi o in singoli amminoacidi tramite rottura dei legami peptidici.

La struttura della quercetina può inoltre, stante le sue dimensioni e la presenza di alcuni gruppi funzionali, può essere modificata per ottenere prodotti ancora più potenti.

La notizia apre quindi uno spiraglio per la cura del Covid-19 sebbene alcuni scienziati si mostrano scettici sull’utilizzo della quercetina a causa della sua bassa solubilità e al suo scarso assorbimento da parte dell’organismo.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On