Nuovo tipo di test per il coronavirus

Sulla rivista Nature Communications è stato pubblicato il risultato di una ricerca fatta dai ricercatori dell’Università canadese Simon Fraser.

Grazie a un finanziamento stanziato dal Canadian Institutes of Health Research in occasione della pandemia del  COVID-19 gli scienziati hanno trovato un nuovo metodo per rilevare le molecole di RNA.

Mango

Mango

Questa nuova tecnologia per immagini è stata denominata Mango e con essa possono essere rilevate in modo sensibile le molecole di RNA. Questa nuova tecnologia contribuisce a migliorare lo screening per la valutazione del coronavirus oltre a consentire potenziali scoperte sul funzionamento delle cellule.

Con il sistema Mango si possono individuare agenti patogeni come il coronavirus in modo rapido e efficiente.

Funzionamento

fluorescenza

Il sistema Mango è costituito da un aptamero denominato RNA Mango. Gli aptameri sono acidi nucleici costituiti da 70-80 nucleotidi in grado di riconoscere e di legarsi a molti tipi di molecole come, ad esempio, proteine, ioni metallici, coloranti, amminoacidi, peptidi e antibiotici.

Nello specifico l’aptamero RNA Mango si lega strettamente e specificatamente a un colorante fluorescente che, quando si lega, si illumina in modo brillante. Le molecole di RNA così modificate si distinguono dalle altre parti della cellula rendendo agevole lo studio al microscopio delle molecole di RNA che regolano molti dei processi che avvengono all’interno della cellula.

I coloranti RNA Mango sono disponibili presso l’ Applied Biological Materials (APM) a Richmond e i kit possono essere utilizzati per testare il coronavirus che è un virus costituito da RNA a filamento singolo.

L’APM è in grado di fornire i tamponi necessari  per diagnosticare il COVID-19.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On