Nuova minaccia per lo strato di ozono

L’ozono si forma nella stratosfera e protegge la Terra dalle radiazioni ad alta frequenza che provengono dal Sole riflettendole e assorbendole.

Tali radiazioni tra cui i raggi UV sono nocive per l’uomo in quanto le basi azotate che costituiscono il DNA presentano un picco di assorbimento a circa 260 nm che è una lunghezza d’onda tipica dei raggi UV.

I raggi solari quindi, se non opportunamente filtrati, dall’ozonosfera possono provocare mutazioni genetiche con danni notevoli per l’uomo.

L’ozono presente negli strati bassi della stratosfera è soggetto al cosiddetto ciclo dell’ozono.

Esso viene prodotto da due reazioni: nella prima reazione si rompe, per scissione omolitica, il doppio legame presente nella molecola di O2 a seguito della sua interazione con i raggi UV

O2 + radiazione UV → 2 O

L’ossigeno atomico è particolarmente reattivo e reagisce con una molecola di O2 per dar luogo alla formazione di ozono:

O + O2 → O3

L’ozono formatosi può, tuttavia, dissociarsi secondo la reazione

O3 → O + O2

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On