Blog

Moto uniformemente accelerato

  |   Fisica

Un corpo si muove con moto uniformemente accelerato se il valore dell’accelerazione si mantiene costante nel tempo.

In un moto uniformemente accelerato la velocità del corpo in movimento è direttamente proporzionale all’intervallo di tempo in cui avviene la variazione.

La costante di proporzionalità tra la variazione di velocità e l’intervallo di tempo è l’accelerazione.

Si ha che un moto uniformemente accelerato è  il moto di un punto la cui velocità cresce proporzionalmente al tempo trascorso.

La dipendenza velocità-tempo è espressa dall’equazione:

v – vo = a(t-to)

dove:

v è la velocità finale e vo è la velocità iniziale. Pertanto la variazione di velocità è pari a Δv = v-vo

t è il tempo finale e to quello iniziale. Pertanto l’intervallo di tempo è Δt = t-to

si ha quindi:

Δv = a · Δt

Supponendo che l’istante to sia l’istante zero e che in quell’istante la velocità è pari a zero allora si ha:

v = a· t

Spazio percorso

Dalla definizione di velocità si ha che:

v = Δs/Δt da cui ΔS = v·Δt

In un moto uniformemente accelerato in cui la velocità varia con regolarità dal valore iniziale vo al valore finale v la velocità media è data dalla semisomma delle due velocità:

vm = vo + v/2

Di conseguenza lo spazio percorso è pari a:

ΔS = (vo + v)·Δt/2

Nel caso in cui il corpo parta da fermo e quindi vo= 0

Si ha:

ΔS =  v·Δt/2

Legge oraria

La legge oraria di un corpo è la relazione che lega l’istante di tempo t e la posizione s del corpo a quell’istante.

Per il moto uniformemente accelerato si ha che poiché ΔS =  v · Δt ed essendo v = a ·Δt si ha:

ΔS =  v·Δt2/2

che è la legge oraria di un corpo che parte da fermo.

Dalla legge oraria si ricavano le formule per ottenere l’accelerazione e il tempo.

a = 2 ·Δs/Δt2

Questa formula consente di conoscere l’accelerazione di un corpo di cui si conoscono lo spazio percorso e il tempo impiegato a percorrerlo.

Δt = √2 ·Δs/a

Questa formula consente di conoscere il tempo impiegato da un corpo a percorrere un dato spazio conoscendo l’accelerazione. Se il corpo non parte da fermo e quindi vo ≠ 0 si ha:

v = vo + a · t

ΔS =  vot + a · t2/2 ovvero x = xo + vot + a · t2/2