Elettrodi: materiali e proprietà

Gli elettrodi sono costituiti prevalentemente da alcuni materiali come rame, grafite ,argento , titanio e platino.

Le proprietà che deve avere un elettrodo tra cui buona conduttività elettrica, resistenza alla corrosione, durezza, forma e dimensione dipendono dalle caratteristiche intrinseche del materiale.

La conduttività elettrica è una misura di un materiale di condurre la corrente elettrica.

Sebbene l’unità di misura della conduttività è Siemens∙m-1 può essere utilizzata per scopi pratici lo standard IACS (International Annealed Copper Standard) che pone il rame al valore di riferimento del 100%. L’argento che ha conducibilità maggiore del rame ha un valore di circa 106% mentre l’oro di circa 76%.

La resistenza alla corrosione è la capacità del materiale di resistere al decadimento chimico. Un materiale che ha poca resistenza alla corrosione si degraderà rapidamente in ambienti corrosivi con conseguente durata della vita più breve. I metalli del gruppo del platino sono noti per la loro elevata resistenza alla corrosione.

La durezza è la misura della resistenza del materiale a vari tipi di deformazioni permanenti che si verificano quando viene applicata una forza. La durezza dipende dalla duttilità, elasticità, plasticità, resistenza alla trazione e tenacità di un materiale.

La forma si riferisce alla forma che un materiale elettrico deve avere nell’espletamento delle sue funzioni.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On