Blog

fluoruro di bario-chimicamo

Fluoruro di bario

  |   Chimica, Chimica Generale

Il fluoruro di bario è un composto inorganico con formula BaF2 che si trova in natura nel minerale frankdicksonite. In esso è presente un legame ionico tra il catione Ba2+ e l’anione F.

Solubilità

Il fluoruro di bario è un sale poco solubile e ha un prodotto di solubilità pari a 1.8 · 10-7

Si dissocia secondo l’equilibrio eterogeneo:

BaF2(s) ⇄ Ba2+(aq) + 2 F(aq)

L’espressione del prodotto di solubilità è:
Kps = [Ba2+][F]2

Detta x la solubilità molare all’equilibrio si ha:

[Ba2+] = x

[F]= 2 x

Sostituendo nell’espressione del Kps:

Kps = 1.8 · 10-7= (x)(2x)2 = 4 x3

Da cui x = ∛1.8 · 10-7/4 = 0.0035  mol/L

pertanto la solubilità espressa in g/L vale 0.0035 mol/L · 175.34 g/mol = 0.61  g/L

 

Proprietà

È un sale igroscopico che può apparire incolore o di colore bianco, poco solubile in acqua ma solubile in etanolo e metanolo. Quando è riscaldato si decompone emettendo fumi tossici di fluoro e bario.

In fase vapore, la molecola BaF2 è non lineare  e presenta un angolo F-Ba-F di circa 108°. La sua non linearità è un’eccezione alla teoria del VSEPR. Secondo le più recenti teorie ciò è dovuto alla polarizzazione del nucleo dell’atomo di bario che produce una distribuzione approssimativamente tetraedrica della carica che interagisce con i legami di Ba-F.

 

Sintesi

Può essere ottenuto dalla reazione tra:

  • bario e fluoro a una temperatura di 100-150°C:

Ba + F2 → BaF2

  • acetato di bario e fluoruro di sodio:

Ba(CH3COO)2 + 2 NaF → 2 CH3COONa + BaF2

Reazioni

Il fluoruro di bario reagisce con acido solforico per formare solfato di bario e acido fluoridrico:

BaF2 + H2SO4 → BaSO4 + 2 HF

Ad una temperatura superiore a 500°C reagisce con l’acqua per dare ossido di bario e acido fluoridrico:

BaF2 + H2O → BaO + 2 HF

Usi

È utilizzato nella metallurgia dell’alluminio come additivo nel processo di raffinazione, come fondente e opacizzante di smalti, nelle polveri di saldatura. Per la sua peculiarità di essere trasparente a lunghezze d’onda tra 150 nm a 11.5 μm è utilizzato per ottenere componenti ottici delle lenti.

A causa del suo basso indice di rifrazione il fluoruro di bario fornisce un’elevata trasmissione ed è usato per ottenere le celle portacampioni nella spettroscopia UV e IR

Viene inoltre utilizzato quale scintillatore per rilevare raggi X, raggi gamma o altre particelle ad alta energia in quanto è in grado di emettere impulsi di luce, quando è attraversato da fotoni ad alta energia o da particelle cariche. È anche usato come assorbitore di neutroni nei reattori nucleari.

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org