Blog

Fenillitio-chimicamo

Fenillitio

  |   Chimica, Chimica Organica

Il fenillitio o litio benzene è un composto metallorganico in cui il litio è legato a un gruppo fenilico e ha formula C6H5Li. In esso il litio è legato al carbonio e, a causa della differenza di elettronegatività, è presente una elevata percentuale di carattere ionico  A causa della elevata polarità del legame il fenillitio è un buon nucleofilo

Proprietà

Si presenta sotto forma di cristalli incolori ed è commercializzato in soluzioni di dibutiletere. Esso infatti è miscibile in etere e idrocarburi

Allo stato solido si trova sotto forma di dimero mentre in soluzione dà  varietà di strutture che dipendono dal solvente organico. Nel tetraidrofurano il momomero e il dimero si trovano in equilibrio tra loro mentre in etere etilico il fenillitio esiste come tetramero.

Come altri composti litio-organici il fenillitio è sono tra le basi più forti conosciute.

Esso infatti non solo reagisce con gli acidi forti come HCl ma dà reazioni acido-base anche con specie che hanno bassi valori di Ka. Reagisce quindi con l’acqua (pKa = 14), alcoli (pKa =16-18) e alchini terminali (pKa =25). Si ricordi che per definizione di pKa = – log Ka ad un basso valore di Ka corrisponde un alto valore di pKa

Quando reagisce con l’acqua, un protone sostituisce il litio e il prodotto è il benzene:

C6H5Li + H2O → C6H6 + LiOH

Si presenta sotto forma di cristalli incolori ed è commercializzato in soluzioni di dibutiletere.

Sintesi

Il fenillitio può essere ottenuto dalla reazione tra bromobenzene e litio:

C6H5Br +2 Li → C6H5Li + LiBr

Dalla reazione che avviene in etere etilico si ottiene anche il bromuro di litio

Può essere ottenuto anche a partire da n-butillitio e bromobenzene o clorobenzene:

CH3CH2CH2CH2Li + C6H5Br → CH3CH2CH2CH2Br + C6H5Li

Dalla reazione si ottiene anche l’1-bromobutano

Reazioni

Il fenillitio facilita la formazione di legami carbonio-carbonio mediante addizione nucleofila e reazioni di sostituzione

Reagisce con la piridina per dare 2-fenilpiridina e idruro di litio

C6H5Li + C5H5N → C6H5– C5H4N + LiH

Dalla reazione con l’1,1-dibromociclopropano in ambiente basico dà luogo alla formazione del propadiene che è il più semplice degli alleni secondo la reazione di riarrangiamento di Skattebøl

Usi

È  frequentemente utilizzato per trasferire il gruppo fenilico o l’atomo di litio a substrati, tramite addizione nucleofila o deprotonazione.

È usato nell’industria come iniziatore per la polimerizzazione anionica, che porta alla produzione di vari elastomeri. È il precursore di molti composti con applicazioni nella deposizione di film sottili , chimica industriale , prodotti farmaceutici , produzione di LED.

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi