Blog

Cerussite

  |   Chimica, Chimica Generale

La cerussite è un minerale costituito da carbonato di piombo che contiene circa il  77.5 % di piombo ed è, insieme alla galena la principale fonte del metallo. È spesso ottenuto dalla galena a seguito della reazione con acque ricche di biossido di carbonio

È un minerale sedimentario o metamorfico e appartiene al gruppo dell’aragonite e cristallizza secondo un sistema ortorombico. Si forma come minerale secondario da depositi di piombo ossidato, specialmente nelle regioni aride

Si trova spesso associata oltre che alla galena all’anglesite, smithsonite, piromorfite, malachite, fosgenite e azzurrite.

Diffusione

È diffusa in Nambia, Congo, Marocco, Australia, Germania, Stati Uniti e in particolare in Arizona e a Leadville in Colorado. Quando l’oro fu scoperto vicino a Leadville, la sua ricerca era difficile a causa della densa sabbia marrone nei torrenti. In seguito si scoprì che questa sabbia era principalmente cerussite e conteneva quantità significative di argento. Ciò ha avviato un boom dell’estrazione dell’argento e successivamente ha portato a un’enorme produzione di argento, piombo e zinco.

Proprietà

Si presenta incolore, bianca, grigia, blu o verde.

Ha una durezza nella scala di Mohs da 3 a 3.5 e un elevato peso specifico tra 6.53 e 6.67 a causa dell’elevato tenore di piombo. Forma cristalli complessi: la sua forma più diffusa è a lastre piccole, piatte e sottili, ma si può presentare anche sotto forma di cristalli prismatici e tabulari. I cristalli spesso si gemellano per dare strutture, come i gemelli, a forma di stella e cuore. Una forma molto pregiata è costituita da escrescenze reticolate di cristalli sottili che formano una massa simile a un fiocco di neve.

Reagisce con l’acido nitrico per dare nitrato di piombo e biossido di carbonio:

PbCO3(s) + 2 HNO3(aq) → Pb(NO3)2(aq) + CO2(g) + H2O(l)

Reagisce in modo analogo con l’acido cloridrico per dare cloruro di piombo:

PbCO3(s) + 2 HCl(aq) → PbCl2(aq) + CO2(g) + H2O(l)

Usi

Alcuni esemplari si presentano sfaccettati con eccellente trasparenza tuttavia il loro uso in gioielleria è scarsamente diffuso in quanto è difficile da tagliare e troppo morbida.

In passato era usata quale pigmento sia nelle vernici che nei cosmetici ma il suo uso è cessato a causa della sua tossicità. Attualmente è utilizzata quale fonte di piombo