Blog

Adamite

  |   Chimica, Chimica Generale

L’ adamite è un minerale costituito da idrossido di zinco arseniato che ha formula Zn2(AsO4)(OH).

Appartiene ai minerali del gruppo dell’ olivenite Cu2(AsO4)OH di cui fanno parte zincolivinite  CuZn(AsO4)(OH), eveite Mn2(AsO4)(OH), libethenite Cu2(PO4)(OH) e zincolibethenite CuZn(PO4)OH.

È noto un minerale analogo, la tarbuttite che ha formula Zn2(PO4)(OH) contenente il gruppo fosfato al posto dell’arseniato.

Il chimico e mineralogista francese Charles Friedel nel 1866 attribuì al minerale questo nome in onore di Gilbert Joseph Adam che gli fornì esemplari del minerale.

Diffusione

L’adamite è associata ai minerali limonite, calcite, auricalcite, austinite, mimetite, wulfenite e emimorfite.

È un minerale secondario che si  trova tipicamente nella zona ossidata dei minerali di zinco. È diffusa in Cile, Messico, Stati Uniti, Francia, Germania, Inghilterra, Grecia, Namibia e Australia. Gli esemplari più belli si trovano a Durango in Messico.

Proprietà

Può mostrare fluorescenza e fosforescenza di un giallo limone sotto la luce ultravioletta a onde lunghe e corte.

Si presenta incolore o bianca. Poiché sono spesso presenti altri metalli assume colorazione verde giallastro, e giallo in varie sfumature quando contiene ferro. Se è presente il rame ha colore verde pallido, verde bluastro o verde mentre assume sfumature di rosa se contiene cobalto e di viola se è presente il manganese.

Ha una durezza, nella scala di Mohs, di 3.5 e un peso specifico  da 4.32 a 4.48

Usi

Trova scarso utilizzo nell’estrazione dello zinco ma è molto amata dai collezionisti per i suoi colori brillanti