Blog

Acido tiosolforico

  |   Chimica, Chimica Generale

L’ acido tiosolforico è un ossiacido dello zolfo che ha formula H2S2O3 che può essere visto come l’acido solforico in cui un ossigeno è sostituito da un atomo di zolfo.

Struttura

La struttura dell’acido è riportata in figura:

struttura acido tiosolforico-chimicamoall’atomo di zolfo centrale che ha numero di ossidazione +6 sono legati due gruppi -OH, un atomo di ossigeno tramite doppio legame e un atomo di zolfo con doppio legame. Quest’ultimo ha numero di ossidazione pari a zero.

Proprietà

È un solido cristallino bianco che ha pochi usi pratici

È un acido diprotico che è soggetto a due equilibri di dissociazione:

H2S2O3 ⇄ H+ + HS2O3

La costante relativa a questo equilibrio Ka1 = 0.25

La costante relativa al secondo equilibrio di dissociazione:

HS2O3⇄ H+ + S2O32-

vale 0.018

 

Sintesi

L’acido tiosolforico non può essere preparato per acidificazione del tiosolfato in quanto di decompone in soluzione acquosa secondo la reazione:

H2S2O3 → H2O + S + SO2

A seconda delle condizioni di reazione si può ottenere oltre allo zolfo e all’anidride solforosa, l’acido solfidrico, l’acido solforico, polisolfani HSnH e tetrationato.

Alla fine degli anni ’50 il chimico tedesco Max Schmidt e il suo team sintetizzarono l’acido in condizioni anidre. La reazione tra anidride solforosa e acido solfidrico è condotta a – 78°C in etere etilico:

SO3 + H2S → H2S2O3

Un’altra via sintetica è la reazione, nelle stesse condizioni, tra tiosolfato di sodio e acido cloridrico:

Na2S2O3 + 2 HCl →  H2S2O3 + 2 NaCl

Può essere ottenuto a bassa temperatura dalla reazione tra acido clorosolfonico e acido solfidrico:

HSO3Cl + H2S → H2S2O3 + HCl

L’acido anidro, tuttavia, si decompone al di sopra di -5 °C:

H2S2O3 → SO3 + H2S

Reazioni

Reagisce a caldo con una soluzione diluita di idrossido di sodio per dare zolfo e solfito di sodio:

H2S2O3 + 2 NaOH → S + Na2SO3 + 2 H2O