Solfuro di carbonile

Il solfuro di carbonile è un gas incolore che presenta una struttura lineare simile a quella del biossido di carbonio. Nella molecola infatti il carbonio è ibridato sp e si lega tramite doppio legame sia all’ossigeno che allo zolfo

struttura COS

L’unica differenza risiede nelle lunghezze di legame: nel biossido di carbonio la lunghezza di legame carbonio-ossigeno è di 116.3 pm mentre nel solfuro di carbonile che viene indicato come COS la lunghezza di legame carbonio-ossigeno è di 115.78 pm mentre quella carbonio-zolfo è di 156.01 pm.

Il solfuro di carbonile venne descritto nel 1841 e caratterizzato nel 1867. Fu sintetizzato a partire da tiocianato di potassio e acido solforico ad una temperatura di 40-50 °C secondo la reazione:

KSCN + 2 H2SO4 + H2O → KHSO4 + NH4HSO4 + COS

da cui si ottiene, oltre al solfuro di carbonile, anche il solfato acido di potassio e di ammonio

A livello industriale può essere ottenuto dalla reazione tra monossido di carbonio e zolfo  a circa 800°C:
CO + S → COS

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On