Sistemi coniugati insaturi e colore

Tutti i colori delle foglie in autunno sono caratterizzati dall’avere in comune molecole in cui sono presenti ssistemi coniugati insaturi. Un sistema coniugato insaturo è un’unità molecolare contenente elettroni π che possono essere delocalizzati su tre o più atomi contigui.

I caroteni, le xantofille e le antocianine sono tra le famiglie di pigmenti naturali che contengono sistemi coniugati insaturi.

La criptoxantina, composto avente formula C40H56O, costituente il pigmento giallo di alcune piante come Physalis, Carica papaya ecc. è uno degli esempi di sostanze che contengono sistemi coniugati insaturi

criptoxantina

Un altro esempio è costituito dalla  cianidina, composto avente formula C15H11O6+ , dal tipico colore rosso-arancio contenuta nelle arance rosse e nelle rose rosse

cianidina

Le sostanze colorate sono quelle sostanze capaci di assorbire alcune radiazioni dello spettro elettromagnetico della luce visibile. Quando una molecola contenente un sistema coniugato insaturo viene sottoposta alla luce solare assorbe alcune radiazioni e ne riflette altre che, componendosi appaiono di una determinata colorazione.

Se una molecola, come ad esempio il β-carotene, assorbe la radiazione blu essa appare di colore arancione che è il colore complementare del blu.

colore complementare

Si noti che il β-carotene  composto avente formula C40H56  mostrato in figura presenta un sistema coniugato insaturo.

Beta-carotene

Il licopene che presenta un sistema coniugato insaturo assorbe la radiazione verde e appare di colore rosso. Tale sostanza avente formula C40H56 appartiene al gruppo dei carotenoidi ed è contenuto nei pomodori, nelle barbabietole e in genere a tutta la frutta e la verdura rossa.

licopene

La vitamina A che presenta un sistema coniugato insaturo assorbe la radiazione avente formula C20H30O viola e appare gialla.

Tale composto avente formula C20H30O è contenuto nelle uova ma anche in altri cibi come gli spinaci in cui la colorazione verde prevale sulla gialla che pertanto non viene osservata.

vitamina a

Molte sostanze organiche che presentano pochi doppi legami non assorbono la luce visibile e pertanto appaiono incolori o bianche come nel caso dell’1,3-butadiene e nel benzene. Solo molecole più complesse che hanno più doppi legami coniugati e particolari gruppi funzionali appaiono colorate.

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On