Sintesi malonica

La sintesi malonica è un processo in cui si possono ottenere derivati mono e bisostituiti dell’acido aceticopartendo dal’acido malonico. Questo acido il cui nome IUPAC è acido 1,3-propandioico è un acido bicarbossilico e quindi presenta due gruppi acidi -COOH. La forma ionizzata dell’acido malonico, così come i suoi esteri e i suoi sali vengono detti malonati. L’acido malonico è il precursone di quella che viene definita sintesi malonica.  Il primo passo nella sintesi malonica consiste nell’esterificazione dell’acido malonico con un alcol come, ad esempio l’etanolo; il prodotto di tale esterificazione è il dietilmalonato anche detto estere malonico.

estere malonicoIl meccanismo della reazione mostra che la reazione procede attraverso la partecipazione degli idrogeni α-metilenici del dietilmalonato i quali danno luogo a reazioni di sostituzione nucleofila o reazioni di addizione nucleofila. Per mezzo di una base forte come NaOH viene strappato l’α-idrogeno dal carbonio secondario con conseguente ottenimento di un carbanione che è stabilizzato dalla formazione di un enolato stabilizzato per risonanza

sintesi malonica

Il carbanione così formatosi può attaccare  un alogenuro alchilico: si ottiene un estere malonico monoalchilato. La reazione, tuttavia, può non fermarsi dal momento che nella stessa soluzione sono presenti sia la base che l’alogenuro alchilico il che comporta, con un meccanismo analogo a quello visto in precedenza, la possibile  formazione di un estere malonico bisostituito.

meccanismo sintesi malonica

A causa della presenza della base l’estere viene saponificato (idrolisi base-catalizzata)

meccanismo sintesi malonica

L’anione dicarbossilato che si genera in condizioni acide può perdere una molecola di diossido di carbonio  per dare un acido 2-alchilmalonico o un acido 2,2-dialchilmalonico

formazione di acido acetico sostituito

La sintesi malonica presenta alcuni svantaggi:

  • si possono ottenere più prodotti  di reazione e pertanto si presentano problemi relativi alla separazione degli stessi.
  • Si possono ottenere prodotti O-alchilati

 

Peraltro, tuttavia, la natura non selettiva della sintesi malonica può essere sfruttata per l’ottenimento di composti ciclici.

 

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On