Blog

Sintesi di Gabriel degli amminoacidi- chimicamo

Sintesi di Gabriel degli amminoacidi

  |   Chimica, Chimica Organica

La sintesi di Gabriel e la sintesi di Strecker costituiscono una via sintetica per ottenere gli amminoacidi che sono le unità monomeriche delle proteine. La sintesi di Gabriel parte da un alogenuro alchilico primario per convertirlo in un’ammina primaria.

Secondo il metodo di Gabriel la ftalimmide di potassio contenente un atomo di azoto carico negativamente è fatta reagire con bromomalonato di dietile. Quest’ultimo  contiene un carbonio legato al bromo che è un buon gruppo uscente. Nella ftalimmide un atomo di azoto è legato a due gruppi carbossilici è molto più acido rispetto alla norma perché l’anione risultante è stabilizzato per risonanza.

La ftalimmide  è quindi deprotonata con una base forte come KH,NaH2.

 

Meccanismo

Attraverso un meccanismo di sostituzione SN2 la ftalimmide agisce da nucleofilo e attacca il carbonio legato al bromo con conseguente fuoriuscita dell’alogeno e formazione dell’estere ftalimmidomalonico

In presenza di una base quale l’etossido di sodio il carbonio è deprotonato con formazione di un carbanione.

In presenza di un bromuro alchilico e tramite un meccanismo SN2 il carbanione si lega al gruppo –R con fuoriuscita di Br-. Il prodotto della reazione è idrolizzato in presenza di una base forte come NaOH e calore con formazione di un intermedio che in ambiente acido e calore subisce l’allontanamento di CO2 tramite decarbossilazione e formazione dell’amminoacido

gabriel

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi