Blog

Reazione aloformio-chimicamo

Reazione aloformio

  |   Chimica, Chimica Organica

La reazione aloformio è una reazione di un metilchetone in soluzione basica con un eccesso di alogeno. I prodotti  di reazione sono un anione carbossilato e aloformio (HCX3).

Tale reazione è tipica dei chetoni metilici: gli altri chetoni, infatti, danno luogo, nelle condizioni predette a una α- alogenazione, ma la reazione non prosegue ulteriormente.

Questa reazione è usata come test per caratterizzare chetoni metilici: secondo questo test la sostanza di struttura incognita è trattata con l’alogeno X2 in soluzione acquosa in cui avviene la reazione base-catalizzata.

Ciascun atomo di alogeno introdotto aumenta l’acidità dei restanti attaccati allo stesso atomo di carbonio. Di conseguenza l’alogenazione dei gruppi metilici non si può arrestare a uno degli stadi intermedi, ma vengono prodotti trialochetoni. Questi ultimi subiscono fissione dando luogo alla formazione di carbossilato e aloformio.

Nel caso specifico che l’alogeno usato è lo iodio la reazione può essere usata nell’analisi qualitativa organica per i metilchetoni in quanto la positività della reazione viene evidenziata dalla presenza di un precipitato giallo di iodoformio ( triiodiometano).

La reazione è sfruttata nella sintesi organica per la preparazione di acidi carbossilici da chetoni metilici.

Complessivamente la reazione aloformio può essere così rappresentata:

R-CO-CH3 + 3 X2 + 4 OH→ R-COO + CHX3 + 3 X + 3 H2O

 

Meccanismo di reazione:

Il meccanismo della reazione prevede sei stadi successivi:

1) Lo ione OH , agendo come base, rimuove un idrogeno in α per dare l’enolato stabilizzato per risonanza

2) L’enolato, agendo da nucleofilo,  reagisce con l’alogeno per dare il chetone alogenato

3) Gli step 1)  e 2) si ripetono due volte per dare il chetone trialogenato

4) Lo ione OH, agendo da nucleofilo attacca il carbonio carbonilico  con conseguente rottura del doppio legame carbonio-ossigeno e formazione di una carica negativa sull’ossigeno

5) riformazione del doppio legame carbonio-ossigeno ed espulsione del gruppo CX3 con conseguente formazione dell’anione carbossilato

6) I prodotti di cui allo step 5) danno luogo alla protonazione dell’anione trialometilico con formazione dell’anione carbossilato

Tale meccanismo è riportato in figura: nella reazione è usato, quale alogeno, Br2

reazione aloformio

L’ α-alogenazione può avvenire anche in ambienta acido dando luogo alla formazione di monoalogeni derivati.

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org