Reagenti di Gilman

I reagenti di Gilman sono composti organo-rame aventi formula R2CuLi dove R è un gruppo alchilico o un gruppo arilico. I reagenti di Gilman possono essere ottenuti per reazione di un composto alchillitio con ioduro di rame (I)  in dietiletere o tetraidrofurano:

2 CH3Li + CuI → (CH3)2CuLi+ + LiI

Reazione analoga danno i derivati del benzene:

2 C6H5Li + CuI → (C6H5)2 CuLi+ + LiI

I reagenti di Gilman reagiscono con gli alogenuri alchilici ed in particolare con cloruri, bromuri e ioduri alchilici per dare composti in cui l’alogeno è sostituito dal gruppo R e quindi sono utilizzati per ottenere composti che presentano un numero di atomi di carbonio rispetto al reagente di partenza. Ad esempio la reazione tra il litio dimetilrame e l’1-iododecano condotta a 0°C in dietiletere dà con una resa del 90% il n-undecano:

(CH3)2CuLi + CH3(CH2)8CH2I → CH3(CH2)8CH2CH3 + LiI + CH3Cu

In tale reazione si è formato un alcano con un maggior numero di atomi di carbonio rispetto all’alogenuro alchilico di partenza e quindi si è formato un nuovo legame C-C.

Un altro esempio di reazione tra un reattivo di Gilman e un alogenuro alchilico ci viene dato dalla reazione:

(CH3CH2CH2)2CuLi  +  CH3CH2CH2CH2Br →   CH3CH2CH2CH2CH2CH2CH3 + CH3CH2CH2Cu  + LiBr

 

Nella reazione vengono usati alogenuri alchilici primari la cui reattività è I > Br > Cl.

La reazione tra un reagente di Gilman e un alogenuro alchilico dà luogo a reazioni competitive con formazione di  altri prodotti di reazione indesiderati.

I reagenti di Gilman reagiscono con composti carbonilici α,β insaturi per dare un composto con un gruppo alchilico in posizione β:

α,β

Inoltre i reagenti di Gilman reagiscono con alogenuri acilici per dare un chetone

alogenuri acilici

I reagenti di Gilman reagiscono con gli α-alochetoni per dare chetoni alchilati:

(CH3CH2)2CuLi +   C6H5COCH2Br → C6H5COCH2CH2CH3 + CH3CH2Cu  + LiBr

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On