Blog

Reagente di Vilsmeier

  |   Chimica, Chimica Organica

Il reagente di Vilsmeier è un sale organico costituito dal catione poliatomico [(CH3)2NCH]+ ovvero un cloroimminio sostituito e dall’anione Cl

La struttura è rappresentata in figura:

struttura reagente di Vilsmeier
In esso l’azoto è legato tramite doppio legame al carbonio e a due gruppi metilici ed ha quindi una carica positiva. Il sale è un solido bianco solubile in solventi organici polari.

Sintesi del reagente di Vilsmeier

Si ottiene dalla reazione tra N,N-dimetilformammide e cloruro di ossalile composto appartenente alla famiglia degli alogenuri acilici.

Può essere ottenuto anche da cloruro di fosforile o cloruro di tionile e un derivato della formammide

sintesi reagente di VilsmeierReazioni

Costituisce un’alternativa al cloruro di tionile nella conversione degli acidi carbossilici a cloruri acilici

È un efficiente ausiliario sintetico per la sintesi di alcune importanti classi di composti organici utilizzato nelle reazioni di acilazione, clorazione, cloroformilazione, aromatizzazione, riarrangiamento, disidratazione e ciclizzazione

Il reagente di Vilsmeier è l’intermedio attivo nelle reazioni di formilazione ovvero reazioni di addizione in cui un gruppo formile -CH=O è aggiunto a un composto.

I composti che si ottengono dalla formilazione sono in genere aldeidi, formammidi o esteri dell’acido formico. Questi composti costituiscono i precursori di prodotti utili in una vasta gamma di applicazioni.

Il gruppo formile, infatti, può essere sostituito, in modo relativamente semplice da un altro gruppo funzionale.

È usato nella reazione di Vilsmeier-Haack in cui un composto aromatico in cui è presente un gruppo attivante è trasformato in un’aldeide aromatica