Blog

reagente di Lawesson-chimicamo

Reagente di Lawesson

  |   Chimica, Chimica Organica

Il reagente di Lawesson fu ottenuto per la prima volta nel 1956 nell’ambito degli studi delle reazioni degli areni con P4S10. Solo successivamente che il chimico svedese Sven Olov Lawesson divulgò questa sostanza  usata quale agente solforante.

Ha formula molecolare C14H14O2P2S4 ed è costituito da un anello a quattro termini in cui si alternano fosforo e zolfo

Lawesson

Sintesi

Il reagente di Lawesson è preparato mescolando a caldo anisolo C6H5OCH3 con decasolfuro di pentafosforo P4S10 secondo la reazione:

4 C6H5OCH3 + P4S10 =2 C14H14O2P2S4 + 2 H2S

La reazione è protratta fin quando la miscela diventa limpida e non si forma ulteriormente H2S ed è poi cristallizzata con toluene o xilene.

In generale le reazioni che coinvolgono il reagente di Lawesson avvengono con la forma aperta della molecola che è stabilizzata per risonanza:

Lawesson

e avvengono per conversione di un gruppo carbonilico in un gruppo tiocarbonilico.

Usi

Inoltre il reagente di Lawesson può essere usato quale agente solforante di composti carbonilici α,β- insaturi, esteri, lattoni, ammidi, chinoni e lattami.

Un esempio è fornito dalla reazione tra un chetone e il reagente di Lawesson che porta alla formazione di un tiochetone

tiochetone

In generale la reazione di solforazione può essere schematizzata come:

Lawesson

Va menzionato uno dei metodi di sintesi del tiofene a partire da un dichetone. Nel primo stadio della reazione i due gruppi >C=O sono convertiti in C=S e successivamente avviene la reazione di ciclizzazione

tiofene

 

Condividi



Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org