Blog

Ossidazione di alcoli-chimicamo

Ossidazione di alcoli

  |   Chimica, Chimica Organica

L’ ossidazione di alcoli primari porta alla formazione di aldeidi che per ulteriore ossidazione danno acidi carbossilici

La sostituzione ossidativa di atomi di idrogeno α di alcoli primari e secondari può essere ottenuta con vari reattivi.

Un agente ossidante usato in queste reazioni è il bicromato di potassio acidificato con acido solforico diluito.

Quando la reazione avviene la soluzione di color arancio, contenente lo ione bicromato, diventa di colore verde in quanto il cromo viene ridotto a Cr(III) secondo la semireazione di riduzione:

Cr2O72- + 14 H+ + 6 e → 2 Cr3+ + 7 H2O

Alcoli primari

Gli alcoli primari possono essere ossidati sia ad aldeidi che ad acidi carbossilici in funzione delle condizioni di reazione.

Formazione di aldeidi

Usando un eccesso di alcol si forma un’aldeide: tale eccesso impedisce l’ulteriore ossidazione dell’aldeide  che viene allontanata per distillazione ad acido carbossilico. Ad esempio, l’ossidazione dell’etanolo dà, come prodotto di reazione, l’acetaldeide. La reazione complessiva è la seguente:

3 CH3CH2OH + Cr2O72- + 8 H+ → 3 CH3CHO + 2 Cr3+ + 7 H2O

Spesso in chimica organica una reazione di ossidazione viene scritta in forma semplificata come:

CH3CH2OH + [O] →  CH3CHO + H2O

Formazione di acidi carbossilici

Usando un eccesso di agente ossidante gli alcoli vengono ossidati ad acidi carbossilici secondo la reazione:

3 CH3CH2OH + 2 Cr2O72- → 3 CH3COOH + 4 Cr3+ + 11 H2O

che, in versione semplificata, può essere scritta come:

CH3CH2OH + 2 [O] →  CH3COOH + H2O

In alternativa si può scrivere la reazione per stadi successivi:

CH3CH2OH + [O] →  CH3CHO + H2O (formazione dell’aldeide)

CH3CHO + [O] →  CH3COOH (formazione dell’acido)

Alcoli secondari

Gli alcoli secondari sono ossidati a chetoni. Ad esempio, scaldando l’alcol secondario 2-propanolo con una soluzione di bicromato di potassio acidificata con acido solforico si forma il propanone secondo la reazione che, scritta in forma semplificata, è la seguente:

CH3-CH (OH)-CH3 + [O] →   CH3COCH3 + H2O

E’ da notare che l’ossidazione di un alcol secondario comporta la rimozione di due atomi di idrogeno dal composto: un atomo di idrogeno viene rimosso dal gruppo -OH e l’altro atomo di idrogeno dal carbonio recante la funzione alcolica.
Quando questi due atomi di idrogeno vengono rimossi, sono sostituiti da un doppio legame tra il carbonio l’ ossigeno con formazione di un gruppo carbonilico.

Alcoli terziari

Gli alcoli terziari non sono ossidati; l’ossidazione di un alcol primario o secondario comporta infatti  la rimozione di un idrogeno dal gruppo –OH e di un idrogeno dal carbonio a cui è legata la funzione alcolica, mentre gli alcoli terziari non presentano atomi di idrogeno legati alla funzione alcolica e quindi non danno luogo a reazione.

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi