Blog

Ruolo biologico del magnesio- chimicamo

Magnesio: ruolo biologico

  |   Chimica, Chimica Organica

Il magnesio è l’ottavo elemento più comune nella crosta terrestre e si trova nei minerali principalmente sotto forma di magnesite come MgCO3 e sotto forma di dolomite CaMg(CO3)2.

Disponibilità

La fonte più abbondante di magnesio disponibile è tuttavia l’idrosfera.

I sali di magnesio si dissolvono facilmente in acqua e sono molto più solubili dei rispettivi sali di calcio. Di conseguenza, il magnesio è facilmente disponibile per gli organismi dove svolge un ruolo importante sia nelle piante che negli animali.

Nelle piante, il magnesio è lo ione centrale della clorofilla mentre nei vertebrati, il magnesio è il quarto catione più abbondante ed è essenziale, soprattutto all’interno delle cellule dove assolve a numerose funzioni fisiologiche.

Il magnesio è un cofattore in più di 300 sistemi enzimatici che regolano diverse reazioni biochimiche nel corpo, tra cui la sintesi proteica, la funzione muscolare e nervosa, il controllo glicemico e la regolazione della pressione arteriosa.

Contribuisce allo sviluppo strutturale delle ossa ed è necessario per la sintesi del DNA, dell’RNA e del glutatione che ha proprietà antiossidanti.

Il magnesio svolge anche un ruolo nel trasporto attivo di ioni di calcio e di potassio attraverso le membrane cellulari, un processo importante per la conduzione dell’impulso nervoso, la contrazione muscolare e il normale ritmo cardiaco.

Reazioni

Tra le reazioni biologiche a cui partecipa il magnesio vi è l’ottenimento di ATP a partire dall’ADP:

ADP + fosfoenolpiruvato  ATP + piruvato

Tale reazione è catalizzata dalla piruvato chinasi, enzima appartenente alla categoria delle transferasi e nel processo è richiesto uno ione Mg2+ oltre che uno ione K+.

Nella glicolisi in cui una molecola di glucosio è scissa in due molecole di piruvato il glucosio è fosforilato e si trasforma in glucosio-6-fosfato.

Tale reazione è catalizzata dall’esochinasi che è un enzima la cui attività dipende da Mg2+ che è presente nel sito attivo dell’enzima.

Il magnesio è uno dei cofattori della fosfatasi alcalina enzima che catalizza la rimozione di gruppi fosfato.

L’idrolisi del DNA richiede l’azione catalitica della desossiribonuleasi che viene attivata dallo ione Mg2+ oltre che dallo ione Ca2+.

L’isocitrato deidrogenasi è un enzima appartenente alla classe delle ossidoreduttasi che prende parte al ciclo di Krebs . Esso catalizza la decarbossilazione ossidativa dell’isocitrato che dà l’α-chetoglutarato. Questo enzima è costituito da tre subunità che richiedono la presenza dello ione Mg2+ o Mn2+.

Il magnesio attiva l’enzima adenosintrifosfatasi che ha un ruolo essenziale nel mantenimento del gradiente di concentrazione del potassio all’interno e all’esterno delle cellule.

Il magnesio è contenuto in molti alimenti tra cui:

  • datteri secchi
  • cacao amaro
  • piselli
  • fagioli
  • fichi
  • mandorle
  • nocciole
  • noci
  • germogli di soia
  • ortaggi a foglia verde come spinaci e bietole
  • cereali integrali.

In caso di intensa attività sportiva e in presenza di determinate patologie, sotto consiglio medico, è opportuno assumere integratori a base di magnesio che si trova in genere o sotto forma di citrato o di cloruro.

 

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi