Lisina

La lisina è un α-amminoacido essenziale contenente come tutti gli altri α-amminoacidi un gruppo carbossilico e un gruppo amminico in posizione α; il gruppo laterale, costituito dalla catena (CH2)4NH2, rende l’amminoacido di tipo basico analogamente a quanto avviene per l’arginina e l’istidina.

lisina

La lisina che è un amminoacido solubile in acqua viene sintetizzato dalle piante e dai batteri a partire dall’acido aspartico attraverso vie metaboliche la cui prima reazione è catalizzata dalla aspartatochinasi, un enzima che è presente solo in piante e microrganismi.

La lisina è contenuta nei legumi come ceci, fagioli, fave e lenticchie secche, carne di manzo, agnello, pollo e maiale, nei pesci, latticini e uova.

La lisina contribuisce all’ assorbimento del calcio e a ridurre la quantità di calcio persa nelle urine con conseguente riduzione del rischio di patologie scheletriche come l’osteoporosi.

La lisina fu isolata per la prima volta dal chimico tedesco Heinrich Ferdinand Edmund Drechsel alla fine degli anni ’80 del XIX secolo dalla caseina e fu sintetizzata per la prima volta nel 1902 da Fischer e Weigert a partire dal γ-clorobutirronitrile.

La lisina, assieme alla vitamina C forma la L-carnitina, che permette di trasportare gli acidi grassi all’interno dei mitocondri, dove vengono tramutati in energia. 

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On