Isoprene

poliisoprene

L’isoprene viene inoltre utilizzato per la sintesi del poliisobutene copolimero costituito da isobutene e isoprene e del copolimero a blocchi di tipo termoplastico stirene-isoprene-stirene.

L’isoprene è di particolare importanza in quanto costituisce lo scheletro di moltissime sostanze note con il nome di isoprenoidi detti anche terpeni che contengono un numero di atomi di carbonio multiplo di 5.

I terpeni vengono infatti classificati in base al numero di unità isopreniche in essi contenute come i monoterpeni che hanno 2 unità isopreniche e quindi 10 atomi di carbonio come la canfora, il limonene, il mentolo e il pinene.

I sesquiterpeni  hanno 3 unità isopreniche e quindi 15 atomi di carbonio come il farnesolo e il cariofillene, i diterpeni che hanno 4 unità isopreniche e quindi 20 atomi di carbonio come il fitolo, i triterpeni che hanno 6 unità isopreniche e quindi 30 atomi di carbonio come lo squalene ed infine i tetraterpeni come il β-carotene che hanno 8 unità isopreniche e quindi 40 atomi di carbonio.

L’isoprene, emesso da molte piante,  ha un ruolo importante nella chimica dell’atmosfera in quanto reagisce con i radicali idrossile ∙OH e con gli ossidi di azoto NOx presenti nell’aria contribuendo ad innalzare la concentrazione di ozono.

 

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On