Glicole propilenico

Glicole propilenico

Il glicole propilenico il cui nome I.U.P.A.C. è 1,2-proandiolo è un diolo in cui il gruppo -OH si trova nelle posizioni 1 e 2 la cui struttura è rappresentata in figura:

 

Proprietà

È una sostanza igroscopica e si presenta liquido, limpido, incolore, igroscopico, viscoso solubile in acqua, etanolo, acetone, etere etilico e benzene ed è in grado di solubilizzare resine, coloranti e oli essenziali. È stabile a temperature ambienti ma a temperature elevate tende a ossidarsi dando sostanze quali propanale, acido lattico, acido acetico e acido piruvico.

 

Sintesi

Può essere ottenuto:

Reazioni

Il glicole propilenico reagisce con:

Usi

Il glicole propilenico viene largamente utilizzato sin dagli anni ’30 dello scorso secolo nei deodoranti per ambienti grazie alla sua azione antimicrobica.

È usato quale solvente, umettante in medicamenti, nelle soluzioni antisettiche, come eccipiente nei liquidi usati nelle sigarette elettroniche, nei liquidi antigelo per i motori.

Negli alimenti è usato come:

  • antiagglomerante nelle zuppe secche o nel formaggio grattugiato
  • antiossidante in quanto ne prolunga la durata di conservazione
  • rinforzante degli impasti in quanto modifica gli amidi e il glutine rendendoli più stabili
  • emulsionante
  • stabilizzante e addensante

Si trova quindi comunemente in molti alimenti confezionati, come bevande, condimenti, preparati per dolci, bibite analcoliche, popcorn, pane e latticini

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On