Eliminazione di Cope

Facendo reagire un’ammina terziaria con un ossidante come, ad esempio, un perossiacido o il perossido di idrogeno in un solvente aprotico si genera in situ un N-ossido di formula generale R3N-O.

Se  uno dei sostituenti legati all’azoto ha un idrogeno in β l’N-ossido dà luogo, per riscaldamento, a una eliminazione di Cope con formazione di un alchene e  una N-N dialchilidrossilammina. L’eliminazione di Cope è una reazione periciclica di eliminazione di tipo E2 in cui lo stato di transizione implica una disposizione planare di  5 atomi e lo spostamento ciclico di sei elettroni che dà luogo a un prodotto di sin-eliminazione.

L’eliminazione di Cope è regioselettiva e, come tutte le reazioni E2, non segue la regola di Zaitzev: il prodotto della reazione è infatti l’alchene meno sostituito.

Le ammine terziarie cicliche come la piperidina non danno l’eliminazione di Cope; la pirrolidina e gli anelli costituiti da 7 o più termini danno come prodotto di reazione una idrossilammina insatura.

Il meccanismo della reazione è mostrato in figura:

eliminazione di cope

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On