Dioli

I dioli sono composti organici che presentano due gruppi -OH e, a seconda della loro reciproca posizione, possono essere classificati come:

  • Dioli geminali se i due gruppi -OH sono legati allo stesso carbonio
  • Dioli vicinali se i due gruppi -OH sono legati a due atomi di carbonio adiacenti
  • 1,3-dioli se tra i due atomi di carbonio legati ai due gruppi -OH vi è un altro carbonio

Vi sono poi dioli in cui i due gruppi -OH sono legati ad atomi di carbonio distanziati tra loro

Nomenclatura

I dioli prendono il nome dell’alcano corrispondente a cui viene aggiunto il suffisso -diolo. Il nome dell’alcano viene preceduto da due numeri che corrispondono alla posizione dei gruppi -OH.

Il diolo HO-CH2CH2CH2-OH si chiama quindi 1,3-propandiolo.

I dioli formano legami a idrogeno sia con altri dioli che con l’acqua e pertanto hanno alte temperature di ebollizione e alti punti di fusione rispetto agli alcani con lo stesso numero di atomi di carbonio e sono solubili in acqua.

I dioli possono essere ottenuti attraverso diverse vie sintetiche:

HOC-CH2CH2CH2CH2CHO → HOCHCH2CH2CH2CH2CH2OH

La reazione avviene in ambiente acido e in presenza di litio alluminio idruro che agisce da riducente

I dioli geminali possono essere ottenuti per reazione di aldeidi e chetoni con acqua in ambiente acido

dioli geminali

Tuttavia, salvo qualche eccezione, i dioli geminali non sono isolabili in quanto tendono a trasformarsi nuovamente nei prodotti di partenza.

I dioli vicinali reagiscono con acido periodico in presenza di tetraidrofurano per dare due composti carbonilici e acido iodico

reazioni dioli

Se i gruppi alcolici in posizione vicinale sono contenuti in una parte aciclica di una molecola si forma un’aldeide e un chetone.

Se i gruppi alcolici in posizione vicinale sono contenuti in un composto ciclico si ha l’apertura dell’anello con formazione di un composto che presenta due gruppi carbonilici.

Dioli vicinali

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On