Deidrogenazione di alcani

La deidrogenazione è la reazione opposta all’idrogenazione che comporta la rimozione di idrogeno da un composto.

Nel caso della deidrogenazione degli alcani il prodotto di reazione è un’olefina secondo la reazione generale:

CnH2n+2 → CnH2n- 2m + m H2

Reazione

La deidrogenazione, contrariamente all’idrogenazione che è una reazione di addizione, è una reazione di eliminazione.

La deidrogenazione è una reazione di ossidazione: si consideri, ad esempio, la deidrogenazione dell’etano che dà, come prodotto di reazione, l’etene.

Nell’etano il carbonio, legato a tre atomi di idrogeno ha numero di ossidazione – 3, mentre nell’etene il carbonio legato a due atomi di idrogeno ha numero di ossidazione -2.

La deidrogenazione viene pertanto detta ossidativa. La reazione avviene grazie a un catalizzatore che in genere è di tipo bimetallico.  

Gli alcheni a basso peso molecolare vengono sempre più richiesti dal mercato a causa del loro uso nella produzione di plastica, gomma e intermedi chimici.

L’aumento del prezzo del petrolio ha spinto quindi a cercare soluzioni alternative ai metodi più comuni per ottenere gli alcheni in quanto lo steam cracking e il cracking catalitico a letto fluido utilizzano il petrolio.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On