Blog

acido malonico- chimicamo

Acido malonico

  |   Chimica, Chimica Organica

L’ acido propandioico noto come acido malonico è un acido bicarbossilico avente formula HOOC-CH2-COOH che si presenta come un solido bianco cristallino solubile in acqua, alcol ed etere.

L’acido malonico fu ottenuto per la prima volta nel 1858 e attualmente è sintetizzato a partire dall’acido cloroacetico che è neutralizzato con carbonato di sodio per dare il cloroacetato.

Quest’ultimo reagisce con il cianuro di sodio per dare il sale dell’acido cianoacetico tramite una reazione di sostituzione nucleofila.

In ambiente basico il gruppo nitrile è idrolizzato per dare il malonato di sodio che, per successiva acidificazione si trasforma in acido acetico.

sintesi acido malonico

Sintesi

Per ottenere l’acido malonico si può procedere con l’ossidazione dell’1,3-propandiolo operata dall’acido nitrico secondo la reazione

3 HO-CH2-CH2-CH2-OH + 8 HNO3 →  3 HOOC-CH2-COOH + 8 NO + 10 H2O

Sintesi malonica

L’acido malonico è il precursore della sintesi malonica.

Il primo passo nella sintesi malonica consiste nell’esterificazione  dell’acido malonico con un alcol come, ad esempio l’etanolo. Il prodotto di tale esterificazione è il dietilmalonato anche detto estere malonico.

La reazione procede attraverso la partecipazione degli idrogeni α-metilenici del dietilmalonato. Essi  danno luogo a reazioni di sostituzione nucleofila o di addizione nucleofila.

Per mezzo di una base forte come NaOH, stante l’acidità degli α-idrogeni al gruppo carbonilico, un α-idrogeno è strappato con conseguente ottenimento di un carbanione. Esso è stabilizzato dalla formazione di un enolato stabilizzato per risonanza.

Il carbanione così formatosi può attaccare un alogenuro alchilico con ottenimento di un estere malonico monoalchilato. Quest’ultimo per decarbossilazione  dà un acido acetico alchilato.

Reazioni

A seguito di riscaldamento l’acido malonico dà una reazione di decomposizione con formazione di acido acetico e biossido di carbonio:

HOOC-CH2-COOH → CH3-COOH + CO2

Può dare una reazione di condensazione con l’urea per dare acido barbiturico:

acido-barbiturico

L’acido malonico oltre che come precursore di molti composti chimici trova ampio utilizzo in campo industriale per l’ottenimento:

  • di resine alchidiche
  • quale reticolante per rivestimenti
  • per controllare l’acidità degli alimenti
  • quale eccipiente nelle preparazioni farmaceutiche
  • per ottenere aromi e fragranze e come adesivo chirurgico.

Da qualche anno  è oggetto di studi in quanto da esso può essere ottenuto l’1,3-propandiolo; quest’ultimo è utilizzato, insieme all’acido tereftalico per ottenere il politrimetilentereftalato poliestere usato nelle fibre tessili.

Nell’ambito della Green Chemistry si è quindi ottenuto l’acido malonico da processi di fermentazione degli zuccheri derivanti da biomasse, scarti agricoli o trucioli del legno

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi