Semimetalli

I semimetalli noti un tempo come metalloidi sono elementi che esibiscono proprietà intermedie tra quelle dei metalli e quelle dei non metalli.

Sulla Tavola Periodica degli elementi essi si trovano sulla diagonale che suddivide gli elementi sulla base delle proprietà acido-base dei loro ossidi

semimetalli

Gli elementi che si trovano a sinistra della diagonale danno ossidi basici, quelli a destra ossidi acidi mentre gli ossidi dei semimetalli sono anfotero.

Sebbene molti includano nei semimetalli il polonio e l’astato e in taluni casi carbonio, alluminio e selenio vi è concordanza nel ritenere che boro, silicio, germanio, arsenicoantimonio e tellurio rientrino nella categoria dei semimetalli.

L’antico termine metalloide peraltro ancora usato nei paesi anglofoni deriva dal greco μεταλλον (metallo) e εἶδος (forma).

Il boro, silicio e germanio si comportano da semiconduttori quindi mostrano una resistività maggiore a quella dei conduttori e minore rispetto a quella degli isolanti. Il silicio, ad esempio, come i metalli è lucido ma è fragile e non malleabile come i non metalli.

A differenza dei metalli i semimetalli non sono né duttili né malleabili ma possono formare leghe con alcuni metalli. Sebbene tutti i semimetalli esistano come solidi a temperatura ambiente esibiscono proprietà fisiche variabili come punti di ebollizione e di fusione.

I valori dell’elettronegatività e dell’energia di ionizzazione sono intermedi tra quelli dei metalli e dei non metalli.

I semimetalli tendono ad essere lucenti come i metalli ma fragili come i nonmetalli pertanto tendono a scheggiarsi e a frantumarsi.

La reattività dei semimetalli dipende principalmente dal numero di elettroni presenti nel livello più esterno: il boro è l’unico semimetallo che ha tre elettroni di valenza e si comporta da metallo con elementi più elettronegativi come il fluoro nel trifluoruro di boro mentre gli altri semimetalli con più di quattro elettroni nel loro livello di energia esterna tendono ad agire come non metalli. Il silicio e il germanio che hanno quattro elettroni di legame  possono agire come metalli o non metalli.

Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On