Blog

Roselite

  |   Chimica, Chimica Generale

La roselite è un minerale costituito da arseniato di calcio e cobalto biidrato con formula Ca2Co(AsO4)2· 2 H2O in cui il calcio può essere sostituito dal magnesio

Poiché presenta un colore dal rosso al rosa si potrebbe ritenere che il nome di questo minerale deriva dal suo colore. In realtà nel 1824 il mineralogista francese Armand Levy diede questo nome al minerale in onore del suo collega e professore universitario a Berlino Gustav Rose.

Diffusione

È  un minerale secondario che può essere trovato in depositi idrotermali ricchi di cobalto.

I migliori esemplari di provengono dalla miniera di Arhbar a Bou Azzer  in Marocco associata a dolomite. L’associazione con scalenoedri rosa di calcite cobaltifera dà luogo a pietre di particolare bellezza.

Piccoli cristalli rosa violacei su quarzo venivano estratti un tempo dalle miniere tedesche di Schneeberg in Sassonia. È presente anche in Andalusia, Cile, Iran, Azerbaijan, Canada e Australia

Si presenta in piccoli cristalli prismatici allungati, da rosa a porpora e rosso violaceo, spesso raggruppati in aggregati sferolitici.

È spesso indicata come α-roselite per distinguerla dalla forma β che è molto più rara ma spesso associata ad essa. Si differenza dalla forma β per quanto attiene la simmetria infatti la forma β ha simmetria triclina mentre quella α è monoclina pur avendo la stessa formula. È associata a eritrite , β-roselite e limonite .

Proprietà

Ha una colorazione che va dal rosso rosato al rosa scuro e, al diminuire del contenuto di cobalto, le tonalità diventano più chiare.

Ha una durezza, nella scala di Mohs, di 3.5 e un peso specifico da 3.5 a 3.7.

Usi

Per il suo basso contenuto di cobalto non è utilizzata per estrarre il metallo. Pertanto il minerale non ha usi se non quello di essere apprezzato dai collezionisti per la sua bellezza e rarità