Reazioni dei metalli con ossigeno

I metalli hanno un comportamento chimico diverso a seconda della loro reattività e possono dare diversi tipi di reazioni che dipendono dalla posizione dell’elemento sulla Tavola Periodica.  

La reattività dei metalli è correlata alle loro posizioni nella scala di attività: un metallo posizionato più in alto nella scala di attività può spostare il metallo che si trova in una posizione più bassa.

scala-di-reattività

I metalli reagiscono con l’ossigeno presente nell’aria con velocità diverse: metalli reattivi come il potassio reagiscono in modo vigoroso formando ossidi basici.

Alcuni metalli reagiscono moderatamente a caldo mentre altri mostrano inerzia come l’oro e l’argento. Vengono riportate le reazioni dei metalli più comuni con l’ossigeno.

Tra i metalli più reattivi vi sono il sodio e il potassio che reagiscono spontaneamente con l’ossigeno secondo le reazioni:

4 Na + O2 → 2 Na2O

4 K + O2 → 2 K2O

La reazione del calcio con l’ossigeno avviene a seguito di combustione:

2 Ca + O2 → 2 CaO

Magnesio e alluminio reagiscono bruciano dando una fiamma abbagliante:

2 Mg + O2 → 2 MgO

4 Al + 3 O2 → 2 Al2O3

Lo zinco richiede una elevata quantità di calore per dar luogo alla combustione e brucia dando una fiamma azzurra:

2 Zn + O2 → 2 ZnO

Il ferro brucia formando ossidi che, a seconda delle condizioni della reazione e del rapporto stechiometrico tra il metallo e l’ossigeno, dà luogo alla formazione di composti diversi:

2 Fe + O2 → 2 FeO

4 Fe + 3 O2 → 2 Fe2O3

3 Fe + 2 O2 → Fe3O4

Il piombo non brucia in presenza di ossigeno ma reagisce con esso formando uno strato di ossido ad azione passivante. Per ottenere l’ossido è necessario riscaldare vigorosamente e la reazione che avviene è:

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On