Potassio

Il potassio è un metallo alcalino appartenente al Gruppo 1 e al 4° Periodo della Tavola Periodica che ha configurazione elettronica [Ar]4s1.

In natura è presente in molti minerali tra cui la silvite, la carnallite e la polialite.

Sebbene il potassio sia l’ottavo elemento più abbondante sulla terra a causa della sua alta reattività non viene rinvenuto allo stato elementare in natura.

E’ un metallo tenero di colore bianco-argenteo altamente reattivo e caratterizzato da una densità di 0.856  g/cm3 quindi inferiore a quella dell’acqua.

Il potassio fu isolato per la prima volta dallo scienziato britannico Humphry Davy, il chimico poeta nel 1807 dall’elettrolisi dell’idrossido di potassio allo stato fuso.

Le semireazioni che avvengono nel processo elettrolitico sono:

Al catodo: 4 K+ + 4e → 4 K

All’anodo: 4 OH → O2 + 2 H2O + 4 e

e pertanto la reazione complessiva è:

4 K+ + 4 OH → 4 K + O2 + 2 H2O

Il potassio reagisce vigorosamente con l’acqua per formare una soluzione di idrossido di potassio e di idrogeno gassoso.

2 K (s)+ 3 H2O(l) →  2 KOH (aq) + H2(g)

Il potassio galleggia sull’acqua e, stante la produzione di idrogeno gassoso sotto la linea d’acqua, si hanno getti di idrogeno che spingono il potassio intorno alla superficie.

La reazione è esotermica quindi il calore sviluppato può generare la combustione dell’idrogeno a contatto con l’aria con produzione di altro calore e il potassio che ancora non ha reagito si surriscalda emettendo una caratteristica luce viola pallido.

La reazione può quindi diventare esplosiva. Il potassio reagisce con l’acqua più velocemente del sodio e più lentamente del rubidio.

Il potassio reagisce vigorosamente con l’ossigeno per dare il superossido di potassio di colore giallo arancio secondo la reazione:

K(s) + O2(g) → KO2(s)

Il potassio reagisce in modo esplosivo con acidi diluiti; con acido solforico dà il solfato di potassio e idrogeno gassoso:

2 K (s)+ H2SO4(aq) → K2SO4(aq) + H2(g)

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On