Perclorato

Lo ione perclorato ossida ioni metallici con numero di ossidazione +2 come ferro, cromo, manganese e nichel  mentre il cloro si riduce a numero di ossidazione -1. In ambiente basico avviene la reazione generale:

ClO4 + 8 M2+ + 4 H2O → Cl + 8 M3+ + 8 OH

mentre in ambiente acido avviene la reazione:

ClO4 + 8 M2+ + 8 H+ → Cl + 8 M3+ + 4 H2O

dove con M si è indicato un generico metallo.

Usi

Il perclorato viene utilizzato nei propellenti per razzi e, in particolare il composito costituito da perclorato di ammonio e di alluminio quale componente del combustibile solido per missili.

Il perclorato viene utilizzato per controllare l’elettricità statica negli imballaggi per alimenti. Il perclorato di potassio è stato utilizzato per il trattamento dell’ipertiroidismo.

Il perclorato viene utilizzato:

Impatto ambientale

Il perclorato è un contaminante rilasciato nell’ambiente derivante dall’uso dei fertilizzanti, dalla produzione, smaltimento e uso del perclorato di ammonio, dalla degradazione dell’ipoclorito di sodio usato per disinfettare l’acqua.

L’acqua e il suolo sono quindi considerati come potenziali fonti di contaminazione negli alimenti.

Non è ancora stato sufficientemente chiarito l’impatto sugli ecosistemi, la tossicità e gli effetti sulla salute dei perclorati.

L’Unione Europea il 25 maggio 2020 e con decorrenza dal 1° luglio 2020 ha aggiornato i livelli massimi di perclorato che possono essere contenuti in alcuni alimenti.

Condividi
Avatar

Author: Chimicamo

Share This Post On