Blog

ottone-chimicamo

Ottone

  |   Chimica, Chimica Generale

L’ottone è una lega composta principalmente da rame e zinco sebbene possa essere presente anche lo stagno ed eventuali piccole quantità di altri metalli.

Lo stagno conferisce alla lega un maggior grado di resistenza alla corrosione. Per ottenere particolari caratteristiche si aggiungono in quantità variabili altri metalli, oltre lo stagno, come:

L’ottone ha spesso un aspetto dorato brillante, tuttavia, può anche essere oro-rossastro o bianco-argenteo. Una maggiore percentuale di rame conferisce un tono rosato. Una maggiore percentuale di zinco fa apparire la lega argentata.

Ed è il tenore di zinco a determinare nell’ottone proprietà come la resistenza meccanica, il colore, la lavorabilità all’utensile, la duttilità, la conduzione di elettricità e calore, la resistenza all’abrasione e alla corrosione.

Storia

Contrariamente al bronzo la cui età in Europa inizia nel 3500 a.C. l’ottenimento dell’ottone presentava maggiori difficoltà.

Lo zinco infatti, allo stato puro, in Europa fu ottenuto solo alla metà del XVIII secolo.

Sembra che l’ottone fosse noto in Palestina tra il XIV e il X secolo a.C. Tuttavia per ottenere questa lega metallica in rame era riscaldato in presenza di minerali di zinco.

Pertanto l’ottone era poco utilizzato tranne i casi in cui si desiderava una lega di colore dorato. I Romani lo utilizzavano per la produzione dei sesterzi e per ottenere elmi color oro.

Solo con l’avvento della prima Rivoluzione Industriale, l’ottone trovò largo utilizzo nelle macchine utensili visto che lo zinco poteva essere estratto dai suoi minerali

Proprietà

L’ottone ha alcune proprietà caratteristiche del rame ma, rispetto a quest’ultimo ha proprietà distinte rispetto al metallo puro e altre leghe di rame.

A seconda dei metalli aggiuntivi presenti nella lega, può mostrare caratteristiche variabili, come un punto di fusione variabile o una maggiore resistenza alla corrosione

L’ottone ha alcune proprietà caratteristiche del rame ma, rispetto a quest’ultimo ha proprietà distinte rispetto al metallo puro e altre leghe di rame

Ad esempio:

    • Suscettibilità allo stress cracking. Poiché esso è più forte e più rigido del rame puro, è più suscettibile allo sviluppo di crepe da sollecitazione.
    • Malleabilità e formabilità. Rispetto al bronzo, l’ottone è più malleabile. Inoltre è di facile lavorabilità
    • Elevato punto di fusione. L’esatto punto di fusione differisce in base alla concentrazione dei diversi metalli nella lega tuttavia è mediamente intorno ai 900°C
    • Assenza di ferromagnetismo. Questa caratteristica rende più facile la separazione dagli altri metalli per il riciclaggio

Usi

Per le sue proprietà e caratteristiche l’ottone trova utilizzo nella produzione di oggetti con le applicazioni più svariate.
Per le sue proprietà acustiche è utilizzato negli strumenti musicali a fiato denominati ottoni come corni, trombe, tromboni e tube
Altre applicazioni includono raccordi idraulici, elettrici, bulloni, viti e ingranaggi
È inoltre utilizzato in campo edile per maniglie, rubinetti, cerniere e serramenti
Trova applicazioni per uso decorativo in articoli di design e nei complementi di arredo. È inoltre impiegato nelle monete, medaglie e targhe

Condividi


Gentile Lettrice, Gentile Lettore

Abbiamo rilevato che stai utilizzando un AdBlocker che blocca il caricamento completo delle pagine di Chimicamo.org

Questo sito è per te completamente gratuito e fornisce, si spera, un servizio serio, completo ed utile, pertanto speriamo che tu consideri la possibilità di escluderlo dal blocco delle pubblicità che sono la nostra unica fonte di guadagno per portare avanti quello che vedi.

 

Per piacere aggiungi Chimicamo.org alla tua whitelist oppure disabilita il tuo software mentre navighi su queste pagine.

 

Grazie

Lo staff di Chimicamo.org

Condividi